NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

L’IMMACOLA CONCEZIONE DI MARIA SANTISSIMA

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

L’IMMACOLA CONCEZIONE DI MARIA SANTISSIMA
Che legame abbiamo con la Madonna Immacolata?! Che centra il peccato ?! Riflettiamo: il peccato è non fare il bene, che tu dovevi e potevi fare (peccato di omissione); è fare il male, che tu dovevi e potevi evitare. Il peccato è non assumersi le proprie responsabilità, pretendendo di scaricarle sugli altri, su Dio. Tutto questo ci viene detto in forma scenica dalla Parola di Dio sul mangiare o meno
il frutto dell’albero della vita.

La Solennità dell’Immacolata suscita in noi almeno 3 sentimenti: gioia - rammarico - gratitudine

  • Gioia: la bellezza di Maria risplende su tutta la creazione; Dio ci avrebbe voluti tutti come Maria, e questa nostra terra un giardino, fiorito di amore degli uomini tra loro e con Dio.
  • Rammarico: noi siamo l’eccezione, non Maria; abbiamo ridotto il mondo ad una fucina di armi, ad un covo di odio tra di noi e verso Dio; e ci si scopre soli, “nudi”, senza gli altri e senza Dio; gli altri e Dio visti come nemici. 
  • Gratitudine: ciò che la Madonna Santissima è sempre stata, noi lo possiamo diventare mediante i Sacramenti, istituiti da Gesù, figlio di Maria

Scendiamo ai particolari: la Madonna, in previsione dei meriti del Figlio suo Gesù, e della sua rispondenza alla grazia di Dio, fu preservata dal peccato originale per essere la degna Madre del Redentore. 
La Madonna non si esalta “io sono tutto, posso fare tutto io”, come agisce chi è accecato dalla superbia e dall’orgoglio; né si schermisce“io sono buona a niente !”; ma si turba: “come è possibile?!”. Non dice NO, né SI’, senza riflettere, ma : Come è possibile ?! La Madonna non conta solo su se stessa, né solo su Dio, ma su di sé collaborando con Dio.
In conclusione: Mediante i Sacramenti, possiamo acquistare quel candore che la Madonna non ha mai perso; vivendo bene, collaborando con Dio, Dio può riempirci di Sé, e noi - con Lui possiamo compiere meraviglie. 

Tutto questo Dio ha previsto fin dalla creazione del mondo, chiamandoci ad essere santi e immacolati nell’amore.
Quel “GIARDINO” può ritornare a fiorire e questa nostra terra essere più abitabile.
Con l’IMMACOLATA CONCEZIONE DI MARIA inizia l’avventura umana di Dio che si
fa uomo, inizia la nostra redenzione.

Come quindi non ringraziare Dio e la Vergine Maria Immacolata ? ! 

Con tutta la fiducia diciamo alla nostra Madre celeste: “ Siam peccatori, ma figli tuoi, Immacolata, prega per noi !

A M E N !

P. Nicola 2