NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
55 Nuovi articoli

Domenica delle Palme o di Passione

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

Celebrando la liturgia della Settimana Santa è facile capire perché Gesù ce lo sentiamo così vicino e gli vogliamo così bene.  Gesù è Dio ! ma se fosse rimasto soltanto Dio, lo sentiremmo lontano. Gesù è uomo ! ma se fosse solo uomo, ne potremmo nutrire ammirazione per quello che ha detto e ha fatto, per quello che gli hanno fatto; rimarrebbe però solo un personaggio del passato. Gesù è Dio che si è fatto uomo e ci rivela tanti aspetti di Dio e ci fa meglio conoscere l’uomo. In Gesù condannato e crocifisso vediamo i tanti peccati dell’umanità. Per invidia è stato consegnato; per sete di denaro è stato tradito; con falsi testimoni è stato accusato; pur riconosciuto innocente, per attaccamento alla poltrona è stato condannato. Quello che han fatto a Gesù, sappiamo che gli uomini son capaci di farne di tutti i colori, che in una parola chiamiamo peccato. Umanamente parlando, se ci vien fatto del male, si direbbe: siamo in buona compagnia, o anche: male comune, mezzo gaudio. Gesù, però, per nostra somma fortuna, ci rivela ben altro!
Gli uomini potranno far soffrire e anche uccidere, ma non essere padroni di ciò che avviene dopo la morte. Dopo quel Venerdì Santo sfolgora il mattino di Pasqua! Gesù risorge, è vivo, e nessuno potrà più fargli del male! Gesù risorto ci testimonia che per tutti noi la vita va oltre la morte; seconda del nostro operato, avremo una eternità di bene o di infelicità. A noi la scelta; Gesù è il Pastore buono, che ci propone, ma non impone nulla a nessuno; in Paradiso o all’Inferno ci va chi vuole; Gesù ce ne ha indicato la via! A ragione quindi Gesù può dire: coraggio, agli sfiduciati; e agli affaticati ed oppressi: venite a me, ed io vi ristorerò !Grazie, Gesù! Tu solo hai parole di vita eterna! E noi crediamo in Te !!!
Sarà una bella settimana Santa; realizzeremo una vita più degna di essere vissuta. A M E N !

Padre Nicola Fiscante, Redentorista