NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
07
Wed, Dec
64 Nuovi articoli

IV Domenica di Pasqua (anno liturgico C 2016) “La Chiesa, madre di vocazioni”

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

Dal messaggio di Papa Francesco per questa giornata: “Cari fratelli e sorelle, come vorrei che tutti i battezzati potessero sperimentare la gioia di appartenere alla Chiesa e potessero scoprire che le varie vocazioni nascono in seno al popolo di Dio. La Chiesa è la “terra” dove la vocazione germoglia, cresce e porta frutto. La Chiesa non è solo un luogo in cui si crede, ma è anche oggetto della nostra fede; per questo nel Credo diciamo: «Credo la Chiesa». Chi consacra la propria vita al Signore è disposto a servire la Chiesa e il mondo dove c’è bisogno. Paolo e Barnaba agli inizi del Cristianesimo sono l’esempio di tale disponibilità. La maternità della Chiesa si esprime mediante la preghiera perseverante per le vocazioni e nel continuo sostegno di coloro che hanno consacrato la vita al servizio degli altri. Chiediamo al Signore di concedere a tutte le persone che stanno compiendo un cammino vocazionale una profonda adesione alla Chiesa; e che lo Spirito Santo rafforzi nei Pastori e in tutti i fedeli la comunione, il discernimento e la paternità e maternità spirituale”. 

Fin qui papa Francesco Riflettiamoci su ….! Gesù è il pastore buono e noi il suo gregge; Gesù è la pietra angolare e noi le pietre vive di questo tempio che è la Chiesa. Nella Chiesa siamo aiutati a conoscere Gesù e quanto ha detto e fatto per salvare l’umanità; nella Chiesa riceviamo i Sacramenti. La Chiesa l’ha voluta Gesù; il papa e i sacerdoti li ha voluti Gesù; il mondo ha bisogno di sacerdoti perché il mondo ha bisogno di Dio. P. Armando è sacerdote da 60 anni, P. Nicola da 47, P. Raffaele da 19, P. Massimiliano da 2. Ci vedete contenti che il Signore ci abbia chiamati al sacerdozio; siamo contenti di avergli risposto di sì. Nel nome di Gesù vi vogliamo tanto bene; vi ringraziamo di tutto il bene che ci volete. Concludiamo, pregando con le parole e il cuore di Papa Francesco: “Padre di misericordia, che hai donato il tuo Figlio per la nostra salvezza e sempre ci sostieni con i doni del tuo Spirito, concedici comunità cristiane vive, ferventi e gioiose, che siano fonti di vita fraterna e suscitino fra i giovani il desiderio di consacrarsi a Te e all’evangelizzazione. Maria, Madre ed educatrice di Gesù, intercedi perché ogni comunità cristiana sia fonte di genuine vocazioni al servizio del popolo santo di Dio”. Amen ! Dal Vaticano, 29 novembre 2015, I Domenica di Avvento. Papa FRANCESCO
Padre Nicola, Redentorista