NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
05
Mon, Dec
53 Nuovi articoli

XII Domenica anno liturgico C. Per non sciupare la vita …. Il vivere quotidiano

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

Con tutti i problemi e le sofferenze varie che ciascuno di noi ha, entrando oggi in Chiesa e sentire parlare di “Croce” e “perdere la propria vita”, potrebbe proprio indisporre.
Ma tranquillizziamoci!
Si tratta di fare scelte di fondo, impostando la vita per non sciuparla.
Il vero “Maestro”
Gesù, che contempliamo crocifisso e risorto, in tutto il suo insegnamento ci illumina al riguardo.
Lui nella sua esistenza terrena ne ha subito di tutti i colori, ma nulla lo ha distolto dall’essere fedele alla verità, all’amore di Dio e degli uomini, pur di salvare l’umanità.
Era sceso dal cielo sulla terra; ora col suo corpo risuscitato vive beato per l’eternità.
Seguire Gesù significa rivestirci di Lui in pensieri, parole ed opere per salvare la propria vita e contribuire al bene di questo nostro mondo.
Quante volte ce lo diciamo e cantiamo: “Dio si è fatto come noi per farci come Lui”.
La nostra dignità
Se si è diversi nel corpo, uomo-donna, lo si è per l’unione e la procreazione; se nell’agire quotidiano ci sono diverse mansioni e professioni, avviene perché nessuno può far tutto da solo, ma si è interdipendenti, come le membra del corpo umano. In noi non ci sono parti nobili e vergognose, ma tutto è bello e buono, svolgendo ogni membro il suo ruolo. Gli esseri umani hanno tutti la medesima dignità, che a molti non è riconosciuta, o troppo spesso viene calpestata.
Come può andar bene il mondo se si è in tanti a vivere disordinatamente ? !
Una esistenza che sfocia nell’eternità
Più che giusto e doveroso è l’appello di Gesù a vivere secondo il suo insegnamento.
Ne è coinvolta la nostra esistenza terrena e la vita oltre la morte.
Lo ringraziamo di tutto cuore; contemplando il Crocifisso con commozione diciamo:
Gesù, che ti abbiamo fatto!
Gesù, che hai fatto per noi !
Preghiamo: O Dio, fa’ di noi discepoli di quella sapienza che viene dal Maestro che ci indica la via della vera vita. A M E N !
Padre Nicola Fiscante, Redentorista