NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

XIX Domenica dell’anno liturgico C. COSA CI STA VERAMENTE A CUORE

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

Fin da ragazzi abbiamo sentito ripetere: “Basta la salute, perché, quando c’è la salute, c’è tutto”; e per star bene, tanti non si risparmiano. Ma viene subito da precisare che la frase andrebbe completata in: “… quando c’è la salute c’è tutto …, se la salute la si spende bene”. Capita di incontrare persone in ottima salute, ma che non fanno il loro dovere, e rendono difficile o impossibile l’esistenza. Domenica scorsa abbiamo meditato che la salute, la cultura, il lavoro, il benessere economico, lo sport, gli affetti familiari, tutti valori meravigliosi, vissuti bene e alla luce della fede, danno senso alla vita. Figli, padre, madre, e altri valori, non sono il “tutto” della esistenza, perché prima o poi ci mancheranno; tenendo però presente il Mattino di Pasqua e la gioia del Risorto, non diremo mai “tutto è vanità”, ma “tutto è bello”, perché lo sarà ancor di più per l’eternità, ritrovando in pienezza ciò che di buono abbiamo in terra appena assaporato. Gesù chiama “Regno di Dio” il vedere e vivere l’esistenza così. In più luoghi della Bibbia l’espressione è ampiamente esplicitata: “Il regno di Dio è verità, giustizia, gioia e pace nello Spirito Santo”. Se gli uomini orientassero la propria vita per la verità, la giustizia, il rispetto della dignità della persona, non avremmo nel mondo questa odierna disparità allucinante, allorché alcuni abbondano di beni, e tanti …, tanti altri soffrono, muoiono di fame. Constatiamo dunque che il Vangelo non è utopia, non è astrattezza, ma è per realizzare oggi, su questa terra, una vita più dignitosa per tutti, un mondo più vivibile. Si comprende bene anche che “Il regno di Dio è un tesoro prezioso, nascosto in un campo, e chi lo trova, vende tutto e compra quel campo”. E’ proprio vero: “dov’è il tuo tesoro, lì è anche il tuo cuore”. Strade, scuole, ospedali, assistenza sanitaria, giusto salario, migliore tenore di vita per tutti, è stato il programma di vita di Fondatori di Ordini Religiosi, di uomini politici ricchi di umanità, di gente buona che voleva far migliorare il mondo. Con sincerità dobbiamo dirci tutti: Facciamo così anche noi ! A M E N !
Padre Nicola Fiscante, Redentorista

Pubblicità