NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
65 Nuovi articoli

XX Domenica anno liturgico C Scelte giuste ….

Il Vangelo della Domenica
Aspetto
Condividi

Non è facile vivere! Ad esser più espliciti, la vita è tutta una battaglia. Nella Lettera agli Ebrei siamo invitati a “guardare a Gesù, che ha sopportato una così grande ostilità di peccatori, perché non abbiamo a stancarci e perderci d’animo”. Sappiamo della passione di Gesù: tradito, rinnegato, falsi testimoni, riconosciuto innocente e condannato a morte. I profeti della verità e della giustizia, ieri come oggi, si trova il modo di eliminarli, con motivazioni ben estranee a tali valori. Per screditare una persona si dice: “Ma chi crede di essere?! Pretende di cambiare il mondo?! ” Qualche volta si arriva perfino alla calunnia. Esiste il bene e il male; esiste la verità e la menzogna; c’è chi agisce bene, e chi agisce male. Di fronte a tutto ciò non si può rimanere indifferenti; bisogna scegliere da che parte stare; è necessario agire nel modo giusto, a costo di provocare divisioni perfino tra i membri della propria famiglia. “O con me, o contro di me”; “chi è dalla parte della verità, è con me”, diceva Gesù. “Non si può essere gente e cristiani da salotto, parlando in maniera vellutata, per non offendere nessuno”, rimprovera Papa Francesco. A seconda della scelta che uno fa, indirizza la sua vita e il mondo in una direzione. “Chi non sceglie, ha fatto la scelta che prevalgano gli altri”, scriveva a tal proposito il filosofo Kierkegaard. Sinceramente ci domandiamo: Noi quale scelta abbiamo fatta? Abbiamo scelto la verità e la coerenza, o il qualunquismo e l’indifferenza?! Rileggendo il profeta Geremia, ci riconosciamo vittime, o carnefici?! Abbiamo cercato la verità, approfondendola nel dialogo, o riteniamo tutto per scontato, lasciando che le cose vadano per il loro verso ?! Il profeta Geremia fu liberato per opera di un pagano. Quando si ama l’uomo, senza saperlo, si ama anche Dio, si fa il bene, si libera la parola che indica il bene, denuncia il male, diffonde verità. Auguriamo e preghiamo che tutti facciano scelte giuste! Amen!

P. Nicola Fiscante, Redentorista