NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
29
Mon, Nov
40 Nuovi articoli

Sant’Antioco. Denunciata 40/enne di calasetta per guida sotto l’effetti di alcol e sostanze stupefacenti

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Ieri a Sant’Antioco nel corso di un normale servizio perlustrativo i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per guida sotto l’effetti di alcol e sostanze stupefacenti una 40enne di Calasetta, disoccupata, con precedenti denunce a carico. Mentre la donna viaggiava in località “Sa Scrocca” alla guida di una Fiat Panda di proprietà del padre 72enne, aveva perso il controllo del veicolo finendo la sua corsa contro un guard rail senza coinvolgere altri veicoli. Durante l'intervento, gli operanti l’avevano invitata a sottoporsi ad accertamenti alcolemici e tossicologici presso l’ospedale civile “Sirai” di Carbonia, all'esito dei quali la ragazza è risultata essere positiva all'uso sia di cannabinoidi sia di alcolici. La patente di guida le è stata ritirata per essere trasmessa alla Prefettura di Cagliari per i successivi adempimenti. Il ritiro della patente per droga è la prima e immediata conseguenza di un fermo per guida in stato di alterazione psico-fisica del conducente. In tali casi la patente viene sospesa e non è possibile guidare per un periodo variabile da uno a due anni (raddoppiati se il veicolo appartiene a persona estranea al reato). Per riavere la patente sospesa con natura sanzionatoria occorre aspettare il decorso del periodo di tempo stabilito nell'ordinanza prefettizia e affrontare poi una visita medica presso una commissione medico legale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna