NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
18
Mon, Oct
25 Nuovi articoli

Sant’Antioco. Collegamento viario e nuovo ponte, Presidente Solinas Commissario viabilità: le risorse restano nell’isola

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

 

«L’idea progettuale di ponte alto e circonvallazione è stata sonoramente e definitivamente bocciata da una conferenza di servizi asincrona svoltasi nel maggio del 2020. Ancor prima, il Consiglio Comunale di Sant’Antioco aveva espresso unanimemente il proprio No alle opere così come avanzate dall’ente proponente. E adesso, con la notizia che il Presidente della Regione Christian Solinas è stato nominato Commissario straordinario per la viabilità e che tra le opere rientra anche il collegamento per l’isola di Sant’Antioco, abbiamo la certezza che le risorse, così come da noi auspicato, restano a Sant’Antioco. Salutiamo con positività, dunque, questa notizia, certi che oggi si aprirà un percorso capace di dotare l’isola delle infrastrutture volute dalla sua comunità e legittimamente espresse nell’aula consiliare».

Il Sindaco Ignazio Locci interviene in merito alla nomina del Presidente Solinas quale Commissario per la viabilità sarda, formulata allo scopo di avviare e completare dieci opere stradali in Sardegna per oltre un miliardo di euro, tra le quali anche, così come da elenco, “la realizzazione di nuovo collegamento terrestre dell'istmo con l'isola di Sant'Antioco e della circonvallazione di Sant'Antioco”. La vecchia dicitura dell’opera, dunque, che, come detto, è stata bocciata nell’ambito del procedimento, che ha sollevato dubbi sulla possibilità che si fosse “rispolverato” il vecchio progetto.

«Questo progetto non esiste più – conferma il Sindaco Ignazio Locci – il commissariamento va valutato con positività, è la conferma che le risorse restano per l’istmo, per Sant’Antioco. Questo è un punto zero: il Consiglio Comunale verrà chiamato a discutere al fine di trovare una soluzione comune attraverso il dialogo. È da qui che deve partire la proposta per il Commissario Solinas, il quale è stato interessato da noi già nei mesi scorsi e da ultimo alla luce della sua recente nomina. Non daremo ascolto alle storielle che si sono raccontate: è il Consiglio Comunale che discute e fa le proposte. Adesso dobbiamo lavorare a dare impulso a ciò che vuole la città».

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna