NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
18
Mon, Oct
25 Nuovi articoli

Cagliari. Operatività stazioni comando CC Provinciale del 13- 14 settembre 2021

Cronaca Regionale
Aspetto
Condividi

Operatività stazioni comando CC Provinciale del 13- 14 settembre 2021

Stamattina all'alba i carabinieri della Stazione di Villacidro hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un 26enne del luogo nei confronti del quale avevano svolto accurate indagini in relazione ad un episodio risalente a qualche tempo fa. Il reato contestato nell'ordinanza è quello di rapina con l'aggravante di aver commesso il fatto ai danni di una persona ultra65enne da cui derivava per questa una malattia superiore ai 40 giorni con indebolimento permanente del braccio destro. Si contesta inoltre la violazione delle prescrizioni relative alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza a cui il giovane era sottoposto all'atto del compimento del delitto di rapina. L'episodio al quale si fa riferimento è quello dello scippo avvenuto ai danni di una anziana signora il 5 agosto 2021, nella via Cavour di Villacidro, attorno alle ore 19:10, allorquando un giovane strattonava la persona offesa al fine di portarle via la borsa che conteneva €60, facendola cadere per terra così da procurarle varie escoriazioni e fratture che causavano infine le lesioni di cui si è detto. Le indagini compiute consentivano di identificare l'autore in un giovane che alle ore 19 precedenti all'episodio si era anche recato presso la locale Stazione per adempiere agli obblighi di firma derivanti dalla sua sottoposizione alla sorveglianza speciale. Immediatamente dopo la visita ai Carabinieri il giovane si era recato a compiere l'azione delittuosa. In virtù delle modalità di questa, dei precedenti del giovane della sua mancanza di scrupoli nel commettere quell’atto criminoso, è stato emesso dall'ufficio Gip del Tribunale di Cagliari su conforme richiesta della Procura della Repubblica il provvedimento che è stato eseguito in data odierna. Dopo una breve permanenza in caserma il giovane è stato tradotto presso la casa circondariale di Uta.

Ieri pomeriggio a Maracalagonis i carabinieri della locale Stazione a seguito delle indagini svolte in conseguenza di una denuncia querela presentata da una 46enne di Sinnai, hanno denunciato per violazione del provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa l'ex compagno della donna, un 48enne con precedenti di polizia, anch’egli di Sinnai. I carabinieri operanti hanno accertato che l'uomo, violando le prescrizioni del divieto di allontanamento dalla casa familiare e di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa che era stato emesso dall'ufficio GIP di Cagliari su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica, aveva omesso di lasciare la casa di pregressa convivenza così come gli era stato ordinato ed in più circostanze aveva anche cercato di avvicinare la denunciante, proseguendo di fatto nell'attività persecutoria che aveva originato il primo provvedimento. Visto che l’uomo non si è curato in alcun modo di adempiere a quanto ordinatogli, è verosimile che tali comportamenti possano presto comportare nei suoi confronti una misura cautelare più restrittiva.

fonte: nota stampa comando provinciale CC dedl 14 settembre

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna