NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Sun, Jan
19 Nuovi articoli

Cagliari. Le isole del Mediterraneo: due giorni di dibattiti sulla nascita di una macroregione europea

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Il 30 novembre e il 1 dicembre a Cagliari, negli spazi della Manifattura Tabacchi, sala eventi Opificio Innova, si svolge l’evento "Le Isole del Mediterraneo", promosso dal Centro Italo Arabo e del Mediterraneo con il contributo della Fondazione di Sardegna. Un convegno e tre talk tematici per discutere della possibilità di creare una grande macroregione mediterranea che faccia dell'insularità un elemento di sviluppo e di rilancio economico dei territori.
Una strategia chiara che vede in prima linea la Sardegna, le Baleari, la Corsica e Malta insieme per dare vita una Macroregione per lo sviluppo locale in ambito Ue. Il progetto punta a promuovere un futuro di cooperazione nel bacino del Mediterraneo dando sostanza al riconoscimento nella Costituzione dell’insularità sarda in un’ottica transfrontaliera, aprendo così una nuova stagione dell'Autonomia per la Sardegna in Europa. Interessante anche il confronto con le Isole Canarie, realtà non mediterranea che ha delle specificità che possono essere prese a modello nella creazione di una macroregione tra Europa, Africa e Vicino Oriente.
Si parte martedì 30 novembre, alle ore 17.30, con un convegno internazionale con la presenza di relatori provenienti dalle isole interessate, allo scopo di valutare le opportunità che possono nascere dalla creazione di una macroregione intesa come istituto che promuove la cooperazione interna all'Unione europea.
Si prosegue la mattina di mercoledì 1 dicembre con tre talk:
1) Le donne delle isole del Mediterraneo: esperienze di governo (ore 9:30);
2) Spopolamento delle zone interne e politiche migratorie (ore 10:30);
3) Insularità e trasporti: modelli di continuità territoriale aerea e marittima (ore 11:45).
L’evento è organizzato in partnership con i comuni di Mandas, Sorradile e San Giovanni Suergiu, l’associazione Badde Salighes, C.R.E.I. ACLI della Sardegna, ITS Fondazione Blue Zone e Opificio Innova

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna