NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
16
Sun, Jan
19 Nuovi articoli

Cagliari. Normativa per la pesca del riccio di mare stagione 2021/2022

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Il 15 novembre si è aperta la stagione della pesca del riccio di mare (Paracentrotus lividus) che terminerà il 22 gennaio 2022 (dopo 60 giorni dalla pubblicazione della Legge regionale 22 novembre 2021, n. 17 art. 11 comma 47) .
Lo ha stabilito il Decreto N. 3355/DecA/55 del 9.11.2021 dell’Assessore dell’Agricoltura e riforma agro-pastorale.
riccio di mareIn virtù della Legge Regionale 17/2021 la pesca ai ricci sarà vietata fino al 30 aprile 2024.

La pesca è consentita:
a) ai pescatori marittimi professionali, iscritti nel registro dei pescatori marittimi, esclusivamente dall’imbarcazione mediante asta e specchio per ricci” (tradizionalmente chiamato “cannuga”), anche con l’ausilio del coppo, unicamente se in licenza è autorizzato ai sensi di legge l’attrezzo Arpione (HAR)“;
b) ai pescatori professionali subacquei, in possesso di autorizzazione per la pesca subacquea professionale, in apnea o con l’uso di apparecchi ausiliari per la respirazione esclusivamente a mano o con l’ausilio di qualsiasi strumento corto atto a staccare il riccio dal substrato.

È vietata ai pescatori sportivi e ricreativi.

Il prelievo degli esemplari di riccio di mare e le operazioni di sbarco sono consentiti esclusivamente dalle ore 6.00 sino alle ore 14.00

Quantità consentite
Il pescatore professionale subacqueo, se accompagnato da assistente a bordo dell’imbarcazione, può raccogliere giornalmente una quantità di esemplari pari indicativamente a 4 ceste (dimensioni: altezza 35 cm, lunghezza 60 cm, larghezza 50 cm) equivalenti, per due unità lavorative, a circa 2000 esemplari. Se il pescatore professionista non è accompagnato da un assistente può raccogliere giornalmente esemplari pari indicativamente a 2 ceste equivalenti a circa 1000 ricci.

Ciascuna unità d’appoggio, in conformità a quanto previsto nella relativa licenza di pesca, può essere utilizzata al massimo da due pescatori professionali subacquei; in tal caso i pescatori professionali subacquei, se accompagnati da assistente a bordo dell’imbarcazione, possono raccogliere giornalmente esemplari pari indicativamente a 7 ceste, equivalenti per tre unità lavorative, a circa 3500 esemplari.

Il pescatore marittimo professionale è tenuto a rispettare gli stessi quantitativi massimi prelevabili previsti per il pescatore subacqueo professionale.

Al fine del ripopolamento della specie è vietato esercitare la pesca del riccio di mare nelle aree di chiusura istituite con decreto assessoriale n. 4301/DecA/59 del 25 novembre 2020

Giornate consentite
il pescatore marittimo professionale e il pescatore professionale subacqueo potranno prelevare i ricci tutti i giorni ad eccezione della domenica

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna