NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Uta. I carabinieri denunciano un 24enne per atti persecutori verso una 19enne studentessa

Uncategorised
Aspetto
Condividi

I carabinieri della Stazione di Uta, al termine degli sviluppi investigativi conseguenti alla denuncia-querela presentata da una 19enne studentessa del luogo, incensurata, hanno denunciato a piede libero per atti persecutori nonché per “diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti” un 24enne, operaio, anch’egli incensurato.

Il giovane, a seguito dell'interruzione del rapporto sentimentale con la ragazza, aveva posto in essere nei confronti della stessa condotte persecutorie consistenti in messaggi, telefonate e pedinamenti con cadenza giornaliera, tanto da ingenerare nella vittima una costante sensazione di pericolo e una continua tensione nervosa. Insomma l’uomo le voleva rendere la vita impossibile e ci stava riuscendo. Le indagini condotte dai carabinieri hanno consentito infine di verificare come il denunciato avesse pubblicato foto intime della denunciante, risalenti al periodo felice del loro rapporto, attraverso la piattaforma "instagram". Tali immagini erano state indirizzate ad amici ma, com’è noto, una volta entrare in rete, è impossibile verificarne i percorsi che possono estendersi ad altri social network, ed eliminarne definitivamente i contenuti. Si tratta dunque di un danno d’immagine permanente dagli imprevedibili risvolti.

Pubbicità