NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Sulcis. Indagine su attaccamento ai luoghi e decarbonizzazione nel Sulcis

Uncategorised
Aspetto
Condividi

ENEA e Conoscenza e Innovazione (centro di ricerca con sede a Roma) con il supporto dell’Università di Cagliari hanno avviato una indagine su “Attaccamento ai luoghi e decarbonizzazione” nel Sulcis. L’obiettivo dell’indagine – che si svolge nel quadro del progetto finanziato dalla Commissione Europea ENTRANCES (https://entrancesproject.eu/) – mira a una migliore comprensione di come la decarbonizzazione possa avere effetti sulla condizione psicologica individuale e possa modificare il rapporto col territorio – inclusa la scelta di emigrare. I risultati dell’indagine saranno comparati con quelli ottenuti in altri 12 territori Europei tutti dipendenti dall’estrazione del carbone o dall’uso intensivo di combustibili fossili e tutti chiamati - come il Sulcis - ad affrontare le sfide della decarbonizzazione. Le informazioni raccolte saranno messe a conoscenza dei decisori politici, e contribuiranno a pianificare azioni di sviluppo territoriale e di transizione energetica maggiormente sensibili agli aspetti psicologici e sociali che accompagnano questi processi e che influenzano la qualità della vita e le scelte dei cittadini e delle cittadine.
L’indagine è indirizzata a chiunque viva nell’area che è stata identificata come maggiormente esposta ai processi di decarbonizzazione, coincidente con i comuni di Calasetta, Carbonia, Carloforte, Gonnesa, Perdaxius, Portoscuso, San Giovanni Suergiu, Sant’Antioco, Tratalias.

Pubbicità