NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

Sant'Antioco. Sulcispes, che impresa! Pallacanestro Nuoro battuta a domicilio 46-50

Uncategorised
Aspetto
Condividi
 

Gli uomini di Massidda sbancano il PalaConi per 46-50, assicurandosi la bella (sabato, ore 19, PalaGiacomoCabras). Per scongiurare l’uscita di scena già al primo turno dei playoff serviva un’impresa. E la Sulcispes Sant’Antioco l’ha puntualmente compiuta, espugnando il caldissimo PalaConi di Nuoro in gara 2 dei quarti di finale con il punteggio di 46-50. Un successo che consente ai sulcitani di tornare tra le mura amiche del PalaGiacomoCabras per disputare la “bella” che stabilirà quale delle due formazioni potrà staccare il pass per la semifinale.
Messi spalle al muro dal ko accusato in gara 1, la Sulcispes ha reagito a dovere, soprattutto dal punto di vista difensivo. I lagunari, infatti, hanno concesso appena 6 punti ai padroni di casa nel corso del primo periodo di gioco, mettendo in campo una difesa a uomo particolarmente aggressiva oltre che una box and one appositamente studiata per limitare la prestazione di Sitzia. Guadagnato il +9 al 10’ (6-15), Cavassa e compagni hanno poi tenuto a freno la preventivabile reazione dei barbaricini, privi dell’americano Nitz ma guidati in attacco da Atzei e Carboni. Al rientro dopo la pausa lunga, la Sulcispes ha allungato leggermente il proprio margine di vantaggio (34-41), approfittando dell’ottima serata di Luka Markovic: il lungo montenegrino si è infatti dimostrato fondamentale sia in zona offensiva (top scorer con 18 punti) che nella metà campo difensiva, con un importantissimo lavoro di sacrificio su Cossu. Nel finale i Sirbones, per nulla rassegnati alla sconfitta, sono stati capaci di rientrare fino al -1, ma la Sulcispes ha mantenuto i nervi saldi e ha condotto in porto il successo per 46-50.
“Abbiamo fatto un’impresa – ha commentato coach Paolo Massidda – sono molto contento per la prestazione del collettivo, che si è rivelato unito nel momento più delicato della stagione. I ragazzi sono stati bravi a non lasciare mai la testa dell’incontro, anche quando Nuoro si è portata sul -1. L’ambiente era caldissimo, ma abbiamo comunque avuto un approccio più che positivo. Questo ci ha fatto capire che l’impresa era possibile. Speriamo che questo successo ci dia la consapevolezza necessaria per affrontare nel migliore dei modi la “bella” di sabato (ore 19, PalaGiacomoCabras, ndr). Nitz? E’ evidente che la sua eventuale presenza in gara 3 modificherebbe gli equilibri offensivi di Nuoro, e di conseguenza anche il nostro piano partita in difesa – aggiunge – ma dobbiamo pensare a noi stessi, evitando gli errori commessi sabato scorso”.

Nuoro: Murgia, Fruttero, Cossu 5, Puddu 2, Atzei 10, Carboni 11, Soru, Pinna, Sitzia 9, Delogu, Zidda 5, Mereu 4. Allenatore: Moledda
Sulcispes: Cavassa 6, S. Massidda 7, Piras, Fox Layne 5, Righetti 13, Peloso, Cuccu, Russo 1, Markovic 18. Allenatore: P. Massidda
Parziali: 6-15; 19-13; 9-13; 12-9
Arbitri: Mele - Toraldo