NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Sorgono.Il regista Salvatore Mereu il 24-25 ottobre ospite al secondo Salone di Vini - Wine and Sardinia

Attualità Regionale
Aspetto
Condividi

Un padrino di eccezione per una manifestazione in crescita che ambisce a diventare un punto di riferimento nel settore vitivinicolo regionale. Il regista Salvatore Mereu sarà a Sorgono il 24 e 25 ottobre prossimi per il secondo Salone di Vini - Wine and Sardinia. La presenza dell'autore di capolavori del cinema sardo come Ballo a tre passi, Sonetàula e Bellas Mariposas conferisce ulteriore prestigio a questa iniziativa giovane, rivolta soprattutto alle aziende che vogliono guardare ai mercati globali con maggiore consapevolezza delle proprie potenzialità.
E la risposta delle cantine non si è fatta attendere. Sono 17 in tutto quelle che saranno presenti al Salone, provenienti da tutte le Province sarde, in rappresentanza delle peculiarità di territori ricchi di storia e tradizioni legate al vino. Ecco l'elenco: Cantina Su Entu , Vini Contini, Vitivinicola Emidio Oggianu, Cantina del Mandrolisai, Cantina Muscazega, Azienda agrivinicola Su Cuppoi, Cantina Sorres, Cantina Fradiles, Vini Mandrolisai, Cantina Gianluigi Deaddis, Società agricola Siddura, Cantina Castiadas, Cantina Trexenta, Cantina Valle di Accoro, Cantina Esu, Cantina Binzamanna, Tenuta Asinara.
Wine and Sardinia è promosso dalla Pro Loco con il Comune di Sorgono e si avvale del patrocinio del ministero per le Politiche agricole, della Regione Sardegna, della Comunità montana Gennargentu Mandrolisai, oltre che del contributo della Fondazione Banco di Sardegna.
Cos'è Quattrocento metri quadri dedicati all'esposizione e alla degustazione di vini provenienti da tutta la Sardegna, approdo ideale per l'incontro e l'interazione tra addetti ai lavori, produttori, potenziali partner, investitori e, naturalmente, appassionati o semplici curiosi. C'è tutto questo e molto altro nel secondo Salone dei vini della Sardegna inserito nella cornice dell'Autunno in Barbagia che Sorgono dedica alla sua vendemmia tradizionale, Sa Innenna (il 23, 24 e 25 ottobre). La valorizzazione del passato quindi, ma con uno sguardo rivolto al futuro: da un anno a questa parte Sorgono ha infatti compiuto un passo avanti con con un'iniziativa innovativa, aperta alle più dinamiche realtà vitivinicole isolane, appuntamento imperdibile per gli amanti del turismo enogastronomico. Il Salone è frutto di un progetto ambizioso che aspira a proporsi come nuovo punto di riferimento nel panorama regionale, forte anche della notevole adesione da parte delle aziende e dell'importante affluenza di visitatori nel corso dell'edizione 2014. La partecipazione di Mereu conferisce in quest'ottica un'ulteriore valenza all'iniziativa perché conferma la capacità di un prodotto come il vino di veicolare forti valori culturali e identitari.
Il concorso enologico Tra le iniziative in programma, domenica 25 ottobre alle 17.00, la premiazione dei 16 vini vincitori al secondo Concorso Enologico Wine and Sardinia che, lo scorso luglio, ha riunito a Sorgono una giuria di elevata qualità presieduta da Roberto Cipresso (winemaker e enologo di fama internazionale). Con lui anche Ruben Larentis (direttore di produzione delle Cantine Ferrari), il giornalista e sommelier Marco Pozzali, il giornalista Pierluigi Gorgoni (considerato tra i migliori assaggiatori italiani) e Monia Ravagli (responsabile tecnico della pluripremiata azienda agricola Drei Donà di Massa di Vecchiazzano in provincia di Forlì).
Ed è proprio dalla giuria che arriva un importante riconoscimento alle potenzialità di Wine and Sardinia: in un articolo apparso sulla sezione Food&Wine de L'Espresso on line (http://espresso.repubblica.it/food/dettaglio/wine-and-sardinia-una-terra-la-sua-gente-i-suoi-vini/2228947/1) Gorgoni ha descritto così il Mandrolisai:
«un luogo che adesso, almeno rispetto al vino, diventa nuovo fulcro della enologia regionale, non solo per quello che le sue produzioni sapranno rappresentare presto, ma per quello che qui da due anni si muove».
La scelta di abbinare il Concorso al Salone regionale dei vini è inoltre perfettamente funzionale all'obiettivo coniugare un confronto costruttivo tra le aziende più attente al miglioramento della qualità dei loro prodotti con l'ambizione di realizzare sinergie in grado di garantire un approccio più spregiudicato del Made in Sardinia ai mercati globali.
Tutto questo in un contesto di socialità, arte e cultura, nel cuore del Mandrolisai, centro non più solo geografico dell'isola, ma anche di un impegno rinnovato per la promozione di un prodotto che può realmente parlare della Sardegna al mondo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità