NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Calasetta. Venerdì seminario ‘Pesca e specie marine protette’ organizzato dal CAP Sardegna

Attualità Regionale
Aspetto
Condividi

Un seminario dal tema ‘Pesca e specie marine protette’, organizzato dal CAP Sardegna, si svolgerà venerdì 27 novembre alle 17 nei locali del Cap, nel porto di Calasetta. L’incontro, aperto ai pescatori e agli operatori ittici, avrà come tema centrale la divulgazione delle modalità operative e delle procedure conseguenti alle eventuali catture accidentali di specie marine protette come ad esempio le tartarughe marine, ma non solo.
I pescatori professionali per la tutela della biodiversità - Ogni anno centinaia di esemplari di diverse specie a rischio di estinzione vengono involontariamente catturati. Per la tutela della biodiversità del mare della Sardegna è opportuno salvaguardare queste specie adottando le procedure adatte. Queste vanno da un primo intervento, quando possibile, di recupero dell’animale ferito, al coinvolgimento di specialisti in grado di organizzare le operazioni successive alla cattura. Fanno parte dell’iter da seguire conseguenti alle catture accidentali anche le comunicazioni, agli enti competenti, dei casi di questo tipo.
Centro recupero cetacei e tartarughe marine di Nora - Di tutto questo si parlerà nel seminario di Calasetta, organizzato dal CAP Sardegna e coordinato da Giuseppe Ollano, responsabile del Centro recupero Cetacei e Tartarughe marine ‘Laguna di Nora’, che opera dal 1993 per accogliere, curare e riabilitare esemplari spiaggiati o in difficoltà e fa parte della Rete regionale per la conservazione della fauna marina. Il Centro di Nora è responsabile dei recuperi nell'area ricompresa tra il Golfo di Cagliari e Arbus, considerata "hot spot", ossia particolarmente critica per la conservazione della specie Caretta Caretta, dove maggiore è l'interazione tra le attività umane e questi rettili marini.
Il CAP dalla parte dei pescatori - Con l’organizzazione di questo seminario, il CAP Sardegna (Centri Assistenza Pesca, progetto promosso dalla Regione Autonoma della Sardegna, messo a punto dalle associazioni Federcoopesca Sardegna, AGCI Agrital, Lega Pesca e Associazione Armatori motopesca sardi), conferma la volontà di proporsi sempre più come guida e orientamento per i pescatori e gli operatori ittici della Sardegna che sentivano la necessità di un punto di riferimento globale. Lo dimostra l’interesse crescente verso le iniziative di divulgazione come il seminario che si è tenuto lunedì scorso a Castelsardo sul tema della salute e sicurezza sulle imbarcazioni da pesca, e che ha riscosso grande partecipazione e un coinvolgimento oltre le previsioni. Gli sportelli locali del CAP sono nove e operano in tutte le marinerie dell’Isola

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità