NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
17
Sat, Aug
37 Nuovi articoli

Sant'Antioco. “Caccia al rifiuto a premi”. Ovvero sensibilizzare al rispetto dell'ambiente sulle spiagge giocando.

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Si è conclusa con 300 chili di rifiuti raccolti e numerosi oggetti "speciali" la  "caccia al rifiuto” a premi che si è svolta ieri mattina nel litorale di Sa Barra a Sant'Antioco.volontari al lavoro sa barra Dopo la consegna delle attrezzature idonee alla raccolta i volontari di Aics e del windsurfing club Sa Barra e tanti volontari, sono entrati in azione scovando, tra i tanti rifiuti abbandonati, anche quelli nascosti dagli organizzatori che hanno dato diritto ai premi consistenti in un corso di windsurf e dei kit ecologici per la casa. Chi sulla battigia, chi con i piedi in acqua tutti hanno scandagliato la propria porzione di spiaggia e di mare alla ricerca dei rifiuti lasciati sul posto dai frequentatori irresponsabili, o abbandonati in acqua e sospinti dalla corrente fino a riva. L’evento è stato organizzato da Aics Ambiente, in collaborazione con il Windsurfing Club Sa Barra e il patrocinio del comune di Sant'Antioco, che da anni effettua la raccolta differenziata porta a porta, per invitare grandi e piccini a riflettere sullo smaltimento scorretto dei rifiuti e sul rispetto ambientale. <abbiamo imaginato la raccolta come un gioco– spiega Andrea Nesi, coordinatore nazionale di Aics Ambiente– che è da sempre un eccellente veicolo per trasmettere valori e sensibilizzare al rispetto ambientale senza essere percepiti come noiosi>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna