NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
02
Fri, Dec
67 Nuovi articoli

Carbonia. Autovelox mobili nelle provinciali 2 e 86. Critiche da consigliere Ignazio Locci

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Con la delibera n. 11 del 09.02.2016 (convenzione per l’installazione e la gestione dell’impianto “autovelox mobile” sulle Strade Provinciali n° 2 e n° 86 nel territorio del Comune di Villamassargia) l’ex Provincia di Carbonia Iglesias dà il via libera agli autovelox mobili sulle strade provinciali in prossimità di Villamassargia, quelle quotidianamente battute da chi si reca a Cagliari per ragioni di lavoro o studio. Alla base di questa decisione: la prevenzione degli incidenti stradali e, più in generale, ragioni di sicurezza, così come si evince dalla delibera. Tuttavia, sono convinto che la vera motivazione sia quella di fare cassa, racimolando soldi che poi verranno equamente spartiti con il Comune di Villamassargia.

Non è con l’autovelox (o non soltanto), scrive locci, che si garantisce maggiore sicurezza. Per rendere le strade sicure occorre intervenire nei punti più critici, operazioni che la ex Provincia, oggi commissariata, non fa. Perché l’ente non interviene mettendo in sicurezza la SP 2, nella quale la segnaletica è inesistente e non è presente la barriera divisoria delle carreggiate? Perché non interviene, la Provincia, nei vari incroci a raso che si trovano nel Comune di Villamassargia?

Dopo i disagi alla circolazione per la ristrutturazione del ponte di Barbusi, consegnato con anni di deprecabile ritardo; dopo le rotonde su tutta la Statale 126 costruite con tempi biblici, adesso arrivano gli autovelox. Questo tentativo maldestro di fare cassa da dividere tra due enti (uno peraltro praticamente chiuso, o aperto se si tratta di raggranellare qualche soldo) ricadrà esclusivamente sui pendolari del Sulcis che ogni giorno raggiungono Cagliari.

<Il Commissario della ex Provincia revochi immediatamente la delibera in questione e si impegni per intervenire nelle strade di sua competenza- conclude il consiegliere regionale azzurro- il Comune di Villamassargia, invece, metta a disposizione una pattuglia di polizia locale per fare prevenzione e garantire la sicurezza>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità