NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
61 Nuovi articoli

Calasetta. Ottavo e ultimo incontro del convegno “Sulla Famiglia” organizzato dall'associazione Aina

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Nel pomeriggio di sabato 4 giugno si è concluso il ciclo di seminari “Sulla Famiglia”. Dal 5 marzo il Centro Velico è stato teatro di otto incontri dedicati appunto alla famiglia.
L’associazione culturale Aina ha offerto un valido strumento di riflessione rispetto alla complessità della cellula originaria della vita sociale ed economica della nostra società.
Per l’ultimo incontro il tema scelto è stato “I Disturbi Specifici dell’Apprendimento” a cura del dottor Maggetti, neuropsichiatra infantile e dirigente della Asl 7.
A un primo esame ci si potrebbe chiedere in quale modo una tematica così “tecnica” si leghi al filo conduttore dei seminari. Come ben spiegato dal neuropsichiatra Maggetti, l’incidenza dei casi diagnosticati e certificati di DSA nel Sulcis è molto alta. In ogni classe si contano mediamente due casi. Ciò comporta che anche la famiglia debba essere a conoscenza degli aspetti peculiari del disturbo, di quelle che sono le disposizioni di legge in materia per poter essere maggiormente rispondente alle esigenze dei figli.  
Il Disturbo Specifico dell’Apprendimento è una diversità nella elaborazione delle informazioni. Spesso è caratterizzata da difficoltà nella letto-scrittura e può riguardare anche altri ambiti cognitivi come la memoria, la velocità di elaborazione, l’organizzazione temporale, la coordinazione e l’orientamento spaziale. Possono esserci difficoltà visive e fonologiche e solitamente è evidente una discrepanza delle prestazioni in differenti aree di apprendimento. Una valutazione precoce è tanto più vantaggiosa quanto prima viene effettuata.
Per la maggior parte dei cattivi lettori, i programmi di prevenzione e di intervento precoce sulla consapevolezza fonologica, sulla metafonologia, sullo sviluppo della fluenza della lettura e sull’insegnamento di strategie di comprensione metalinguistica, messi in atto da operatori qualificati possono portare i parametri di lettura vicini ai valori di media. Il ritardo nell’intervento potrebbe portare al mantenimento delle difficoltà per tutto l’arco della scolarità. Come precisa dottor Maggetti, non si può generalizzare e ogni individuo nella sua unicità necessita di una strutturazione di intervento in base alle caratteristiche personali. Sottolinea anche che il numero così elevato dei casi rispetto al passato è dovuta alla propensione dei genitori di iscrivere i bambini alla Primaria in anticipo rispetto alla età canonica, non rispettando di conseguenza i tempi della maturazione emotiva e cognitiva del bambino.
Una parte dell’incontro è stata dedicata alle domande e chiarimenti del pubblico presente. Platea composta prevalentemente da donne. Insegnanti, educatrici, madri. Come già osservato nei precedenti seminari e che colpisce particolarmente è la tendenza alla deresponsabilizzazione. E’ emerso anche in questo caso come la comunicazione e la relazione tra la famiglia e la scuola siano migliorabili e debbano essere migliorate. Affiora il genitore “narcisista” che valuta i figli come “fenomeni” e poi chiede diagnosi quando la scuola comunica le difficoltà osservate. A ben guardare si è distanti dal concetto espresso dal dottor Labate nel seminario dedicato alla Genitorialità, rispetto al genitore come dispensatore di benessere. La nota positiva è che “Sulla Famiglia” ha prodotto una maggiore consapevolezza e le persone che hanno partecipato a loro volta possono trasmettere valori diversi e condividere nuovi strumenti educativi.
Un plauso ad Aina, ai suoi componenti per l’impegno notevole messo a servizio in forma gratuita per la Famiglia e l’auspicio di poter seguire presto una loro nuova iniziativa.

C. Serra

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità