NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
64 Nuovi articoli

Cagliari. Disagi dei correntisti del Sulcis-Iglesiente di Banco di Sardegna e Banca di Sassari

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Quando il Banco di Sardegna stappava lo spumante e manifestava entusiasmo per l’acquisizione della Banca di Sassari, pensava esclusivamente ai propri interessi, forse pregustando maggiori profitti. "Di sicuro non si riferiva a quelli dei correntisti: per i clienti di Banco di Sardegna e Banca di Sassari- denuncia il consigliere regionale Iganzio Locci- infatti, solo disagi e disservizi, tra file chilometriche ai bancomat e attese snervanti agli sportelli degli uffici. Basta dare un’occhiata all’esterno delle filiali del Banco di Sardegna di Sant’Antioco e Carbonia per avere il polso della situazione: utenti in fila, sotto il sole, in attesa del proprio turno per fare un prelievo. Se questo è il grande passo in avanti compiuto dal Banco di Sardegna, allora stiamo freschi".
Con l’operazione di accorpamento tra Banca di Sassari e Banco di Sardegna, il Sulcis-Iglesiente ha perso ben tre sportelli. "Era facile prevedere che un taglio così consistente avrebbe passato il conto agli utenti. Ma ovviamente ai colletti bianchi delle banche questo non interessa e certamente non si sono impegnati per rafforzare la propria presenza (per una volta a favore degli utenti) nel territorio- conclude Locci- Disagi che sono costretti a crescere, dato che l’estate è appena iniziata e il territorio si prepara ad accogliere i vacanzieri di luglio e agosto che dovranno servirsi delle banche e, in particolare, degli sportelli bancomat. Mi auguro che la dirigenza del Banco di Sardegna prenda atto dei disagi cui sta costringendo i suoi correntisti e vi ponga presto rimedio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna