NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
02
Fri, Dec
67 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Abbanoa assegna l'appalto per la realizzazione del nuovo depuratore

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Sant'Antioco avrà finalmente un nuovo depuratore fognario. A realizzare l'opera e i relativi collettori,  sarà la società Idrotecnica di Roma, già operativa da diversi anni in Sardegna nella conduzione e realizzazione di impianti del servizio idrico integrato. Un’opera attesa da oltre vent’anni per la quale Abbanoa ha reperito i finanziamenti, predisposto la progettazione e bandito la gara. Adesso è arrivato anche il via libera all’aggiudicazione definitiva dell’appalto che mette sul piatto un importante investimento di circa 6 milioni di euro per un territorio che registra un drastico deficit di infrastrutture. Per ben due volte l’aggiudicazione dell’appalto aveva subito lo stop a causa dei ricorsi al Tar presenti da imprese escluse. In entrambi i casi i giudici amministrativi hanno confermato la regolarità delle valutazioni effettuate dalla commissione di gara sull’assegnazione dei punteggi. Le contestazioni hanno tenuto in stand by l’appalto per dieci mesi, ma finalmente si può procedere con il percorso che porterà alla realizzazione del depuratore. L’impresa aggiudicatrice potrà ora completare la progettazione definitiva con le migliorie tecniche che ha presentato nella sua offerta. Il nuovo impianto, che sorgerà a fianco del vecchio, avrà tutte le sezioni di trattamento necessarie alla completa depurazione nel pieno rispetto delle normative vigenti. Sarà dimensionato e articolato in maniera tale da poter trattare sia le portate invernali sia le ben più consistenti portate estive, periodo in cui Sant'Antioco per la stagione turistica aumementa gli abitanti. Il vecchio depuratore, infatti, è ormai inadeguato e sottodimensionato. Le acque adeguatamente depurate saranno riversate in mare con una condotta sottomarina che avrà il punto di scarico a largo della costa e non a pochi metri dalla battigia, com’è l’attuale. Tra la realizzazione delle opere, l’avviamento dell’impianto e la piena operatività del nuovo depuratore sono previsti circa due anni. L’appalto di circa 6 milioni per la realizzazione del nuovo impianto di Sant’Antioco, rientrava tra gli interventi finanziati con i fondi Cipe 60/2012: 50 milioni per 14 opere infrastrutturali importantissime per la Sardegna sul fronte del fognario-depurativo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità