NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
21
Fri, Sep
39 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Il Comune dichiara guerra alle discariche abusive

Attualità Locale
Aspetto
Condividi

Un fenomeno difficile da debellare anche se il Comune ci prova. Si tratta delle discariche abusive che sembra che nel territorio comunale di Sant'Antioco spuntino come funghi. Per combattere il fenomeno il Comune ha dichiarato guerra agli incivili, ovvero coloro che deturpano il paesaggio abbandonando cataste di spazzatura, spesso nei luoghi più disparati. L'azione messa in campo dall'Amministrazione si svilupperà su due versanti. Da un lato saranno messe in campo azioni di sensibilizzazione, peraltro alcune già attuate come la distribuzione dell'Ecobolario. Saranno poi intensificati i controlli delle autorità preposte al fine di individuare i responsabili e sanzionarli secondo la legge. <Stiamo rafforzando le azioni di sensibilizzazione – spiega Pasquale Renna il consigliere comunale con delega all'ambiente– In 18 punti dell’isola verranno posizionati dei cartelli di educazione ambientale mentre è in stampa la seconda edizione dell’Ecobolario nel quale sono contenute tutte le informazioni sulla raccolta differenziata e sul corretto smaltimento dei rifiuti e dell'utilizzo dell'ecocentro>. Sul versante azione e controllo invece, con l'ausilio di vigili urbani, forestali, barracelli, carabinieri e protezione civile, saranno monitorate le zone in cui abitualmente viene abbandonata l’immondizia. <Sono in arrivo nuove “foto trappola” –prosegue Pasquale Renna– che permetteranno di compiere un’azione più incisiva. Alcune verranno sistemate nei punti dove abitualmente si abbandonano i rifiuti altre invece saranno “itineranti” e verranno posizionate di volta in volta. La speranza- conclude- è che l’utilizzo di queste strumentazioni faccia da deterrente e scoraggi gli incivili>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna