NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Mon, May
24 Nuovi articoli

Barumini. Si consolida la collaborazione tra la Fondazione Barumini e il Museo Archeologico di Napoli

Ritagli
Aspetto
Condividi

Si rafforza la collaborazione tra la Fondazione Barumini sistema Cultura e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Dopo il grande successo rappresentato della mostra ‘Humanum Sardegna e Campania, da Su Nuraxi a Pompei’ inaugurata in occasione dello scorso Expo del turismo culturale in Sardegna e che in pochi mesi ha attratto decine di migliaia di visitatori, arriva il bis con la partecipazione al ‘TourismA 2021’, il ‘Salone Internazionale dell’Archeologia e dei Beni Culturali’, organizzato dalla rivista Archeologia Viva (Giunti editore). Dall’appuntamento andato in scena al Palazzo dei Congressi di Firenze e concluso ieri, anche la grande novità di un prossimo accordo di collaborazione congiunta tra Fondazione e Mann per nuove importanti attività di promozione e valorizzazione dei siti dei due territori.
TOURISMA 2021. Il percorso che porterà alla sottoscrizione dell’accordo, partito già dallo scorso Expo di Barumini 2021, ha segnato un’altra tappa fondamentale proprio con il salone di Firenze che rappresenta uno degli eventi più seguiti nel panorama nazionale ed europeo per il turismo archeologico e culturale, mettendo in contatto appassionati e turisti con gli studiosi e gli operatori del settore per promuovere le bellezze del nostro Paese. Un’occasione a cui non poteva mancare anche quest’anno Barumini con le sue eccellenze storico-archeologiche, in mostra come ospite negli spazi dello stand del Museo di Napoli, proprio per proseguire un efficace connubio per la promozione dei due territori anche negli appuntamenti più importanti al livello nazionale e non solo. Tre giornate ricche di convegni, laboratori didattici, workshop, mostre e spazi espositivi con al centro anche le bellezze storico-culturali della Sardegna con il fiore all’occhiello rappresentato dal sito ‘Su Nuraxi’ dal 1997 patrimonio dell’Umanità Unesco. Nello spazio dedicato a Barumini buona affluenza di pubblico per conoscere anche gli altri attrattori storici del territorio tra il Polo museale di Casa Zapata e le altre attività culturali organizzate al ‘Centro di Comunicazione e Promozione del Patrimonio Giovanni Lilliu’, oltre che i prodotti agroalimentari del territorio.
LILLIU E CHIRONI (FONDAZIONE). “Quella di Firenze è stata un’altra importante occasione per rafforzare la conoscenza di Barumini e della Sardegna in campo nazionale e internazionale e per catturare nuovi potenziali flussi turistici – commenta Emanuele Lilliu, presidente della Fondazione – questo appuntamento ha segnato un’altra importante tappa nel percorso di collaborazione che abbiamo attivato con il Museo di Napoli con cui il prossimo 10 gennaio, a Barumini, sottoscriveremo un accordo triennale”. Per Tonino Chironi, segretario generale della Fondazione proprio l’accordo “rappresenta una nuova opportunità per i nostri territori di rafforzarsi nei mercati turistici nazionali ed esteri in stretta collaborazione con realtà importanti della cultura e dell’archeologia italiana – dice – la Sardegna è al fianco delle altre eccellenze culturali del nostro Paese come Firenze, Napoli o Pompei per essere in prima linea come mèta turistica a livello internazionale”.
ACCORDO. All’interno del percorso di collaborazione saranno previsti tanti appuntamenti tra mostre, come quella sugli Etruschi da inaugurare in primavera, e la partecipazione congiunta a fiere ed eventi nazionali e internazionali, fino alla presenza di Barumini, a giugno 2022, in uno spazio espositivo proprio al Museo di Napoli con l’obiettivo di portare avanti congiuntamente efficaci azioni di valorizzazione dei siti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna