NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Mon, May
24 Nuovi articoli

Covid 19. Nuove misure di quarantena e isolamento in seguito alla diffusione della nuova variante Omicron

Ritagli
Aspetto
Condividi


Covid 19. Nuove misure di quarantena e isolamento in seguito alla diffusione della nuova variante Omicron Il Comune di Sant'Antioco con un comunicato, Che pubblichiamo, rende noto l’aggiornamento emanato dal Ministero sulle misure di quarantena e isolamento in seguito alla diffusione della nuova variante Omicron. La quarantena dovrà essere applicata alle categorie e nelle modalità di seguito riportate:

Contatti stretti (ad ALTO RISCHIO)

– Soggetti non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (i.e. abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni: rimane inalterata l’attuale misura della quarantena prevista nella durata di 10 giorni dall’ultima esposizione al caso, al termine del quale periodo risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo;

– Soggetti che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, e che abbiano tuttora in corso di validità il green pass, se asintomatici: la quarantena ha durata di 5 giorni, purché al termine di tale periodo risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo;

– Soggetti asintomatici che:

abbiano ricevuto la dose booster, oppure
abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti, oppure
siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti,
non si applica la quarantena ed è fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso. Il periodo di Auto-sorveglianza termina al giorno 5.

E’ prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell’antigene Sars-Cov-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid 19.

Gli operatori sanitari devono eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato.

Per i contatti a BASSO RISCHIO, qualora abbiano indossato sempre le mascherine chirurgiche o FFP2, non è necessaria quarantena ma dovranno essere mantenute le comuni precauzioni igienico-sanitarie. Se non è stato possibile garantire l’uso della mascherina, tali contatti dovranno sottostare a sorveglianza passiva.

Isolamento

Quanto ai soggetti contagiati che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster, o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, l’isolamento può essere ridotto da 10 a 7 giorni, purché i medesimi siano sempre stati asintomatici, o risultino asintomatici da almeno 3 giorni e alla condizione che, al termine di tale periodo, risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo.

Per le differenze tra le diverse categorie di soggetti ad alto rischio e a basso rischio sono riportate nel file allegato.

Ministero della Salute
DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA
A
Ufficio di Gabinetto
Sede
Protezione Civile
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
COMMISSARIO STRAORDINARIO PER
L’EMERGENZA COVID 19
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
DGSAF: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
DGISAN: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Direzione Generale Programmazione Sanitaria
DGPROGS
SEDE
U.S.M.A.F. – S.A.S.N. Uffici di Sanità Marittima,
Aerea e di Frontiera
LORO SEDI
Assessorati alla Sanità Regioni Statuto Ordinario e
Speciale
LORO SEDI
Assessorati alla Sanità Province Autonome Trento e
Bolzano
LORO SEDI
Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Regione Veneto – Assessorato alla sanità
Direzione Regionale Prevenzione
Coordinamento Interregionale della Prevenzione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
neto.it
FNOVI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ANMVI: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
II.ZZ.SS.
Ministero Economia e Finanze
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero Sviluppo Economico
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero Infrastrutture e
Trasporti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero Del Lavoro e Politiche Sociali
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero dei Beni e Delle Attività Culturali e del
Turismo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione
Internazionale
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero della Difesa Ispettorato Generale della Sanità
Militare
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero dell’Istruzione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero dell’Università e della Ricerca
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero dell’Interno
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero della Giustizia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria
Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento
Ministero Della Giustizia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero dello Sviluppo Economico
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
0060136-30/12/2021-DGPRE-DGPRE-P
2
Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e
Forestali
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e
del Mare
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Presidenza Consiglio dei Ministri - Dipartimento per gli
Affari Regionali e le Autonomie
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio Nazionale per la Pastorale della Salute
Conferenza Episcopale Italiana
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Don Massimo Angelelli
Direttore Ufficio Nazionale per la Pastorale della
Salute
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Federazione Nazionale Ordine dei Medici Chirurghi e
degli Odontoiatri
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FNOPI Federazione Nazionale Ordini Professioni
Infermieristiche
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FNOPO Federazione Nazionale degli Ordini della
Professione di Ostetrica
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FOFI Federazione Ordini Farmacisti Italiani
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Direzione generale dei dispositivi medici e del servizio
farmaceutico DGDMF
SEDE
Federazione Nazionale Ordini dei TSRM e delle
Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e
della Prevenzione Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Azienda Ospedaliera - Polo Universitario Ospedale
Luigi Sacco
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Comando Carabinieri Tutela della Salute – NAS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Istituto Superiore di Sanità
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Istituto Nazionale per le Malattie Infettive – IRCCS
“Lazzaro Spallanzani”
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Centro Internazionale Radio Medico (CIRM)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Istituto Nazionale per la promozione della salute delle
popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie
della povertà (INMP)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Federazione delle Società Medico-Scientifiche Italiane
(FISM)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Confartigianato
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Centro Nazionale Sangue
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Centro Nazionale Trapianti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
CONFCOMMERCIO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ente Nazionale per l’Aviazione Civile - ENAC
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TRENITALIA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ITALO - Nuovo Trasporto Viaggiatori SpA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Rete Ferroviaria Italiana S.p.A.
Direzione Risorse Umane e Organizzazione
Direzione Sanità
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
SIMIT – Società Italiana di Malattie Infettive e
Tropicali
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Società Italiana di Medicina e Sanità Penitenziaria
(Simspe-onlus)
Via Santa Maria della Grotticella 65/B
01100 Viterbo
Ordine Nazionale dei Biologi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ANTEV Associazione Nazionale Tecnici Verificatori -
PRESIDENTE Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Società Italiana di Anestesia Analgesia Rianimazione
e Terapia Intensiva
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali
AGENAS
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Federazione Nazionale degli Ordini dei CHIMICI e dei
FISICI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dipartimento Per Le Politiche Della Famiglia ROMA
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FIASO Federazione Italiana Aziende Sanitarie e
Ospedaliere Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
3
OGGETTO: Aggiornamento sulle misure di quarantena e isolamento in seguito alla diffusione
a livello globale della nuova variante VOC SARS-CoV-2 Omicron (B.1.1.529).
Tenendo conto del DL N. 229 (Articolo 3 “Ulteriori disposizioni in materia di contenimento della
diffusione del COVID-19”) GU di oggi 30 dicembre 2021, e facendo seguito al parere riportato nel
Verbale n. 58 del CTS 29 dicembre 2021, nonché ai precedenti documenti in merito:
? Circolare n. 36254 del 11/08/2021 “Aggiornamento sulle misure di quarantena e di
isolamento raccomandate alla luce della circolazione delle nuove varianti SARS-CoV-2 in
Italia ed in particolare della diffusione della variante Delta (lignaggio B.1.617.2)”,
? Nota protocollata n. 54258 del 26/11/2021 “Diffusione nuova variante VOC B.1.1.529
(Omicron)”, e
? Circolare n. 55819 del 03/12/2021 “Stima della prevalenza delle varianti VOC (Variant Of
Concern) in Italia: beta, gamma, delta, omicron e altre varianti di SARS-CoV-2”,
e considerate l’evoluzione della diffusione e la conseguente risposta a livello nazionale ed
internazionale della nuova variante Omicron 1 2 3 4
, si forniscono gli aggiornamenti sulle misure di
quarantena e di isolamento raccomandate.
Premessa
I primi dati sull’efficacia dei vaccini nei confronti della variante Omicron suggeriscono che la stessa
sarebbe in grado di ridurre l’efficacia dei vaccini nei confronti dell’infezione, della trasmissione, e
della malattia sintomatica, soprattutto in chi ha completato il ciclo di due dosi da più di 120 giorni.
La terza dose riporterebbe tuttavia l’efficacia dei vaccini a livelli comparabili a quelli contro la
variante Delta conferendo una buona protezione nei confronti della malattia grave 5 6
.
Per tali ragioni è opportuno promuovere la somministrazione della terza dose di richiamo
(“booster”) e differenziare le misure previste per la durata ed il termine della quarantena sia in base
al tempo trascorso dal completamento del ciclo vaccinale primario che alla somministrazione della
dose “booster”.

1 https://www.gisaid.org/hcov19-variants/
2 https://www.ecdc.europa.eu/en/news-events/epidemiological-update-omicron-data-16-december
3 https://www.who.int/publications/m/item/enhancing-readiness-for-omicron-(b.1.1.529)-technical-brief-and-priorityactions-for-member-states
4 https://www.ecdc.europa.eu/en/publications-data/covid-19-threat-assessment-spread-omicron-first-update
5 Effectiveness of COVID-19 vaccines against the Omicron (B.1.1.529) variant of concern. Andrews N, Stowe J,
Kirsebom F et al. medRxiv 2021.12.14.21267615; doi: https://doi.org/10.1101/2021.12.14.21267615
6 Billy J Gardner, A. Marm Kilpatrick, Estimates of reduced vaccine effectiveness against hospitalization, infection,
transmission and symptomatic disease of a new SARSCoV-2 variant, Omicron (B.1.1.529), using neutralizing antibody
titers. medRxiv, dec. 12, 2021.
4
1. Quarantena e sue modalità alternative
La quarantena dovrà essere applicata alle categorie e nelle modalità di seguito riportate:
Contatti stretti (ad ALTO RISCHIO)
1) Soggetti non vaccinati o che non abbiano completato il ciclo vaccinale primario (i.e.
abbiano ricevuto una sola dose di vaccino delle due previste) o che abbiano completato il
ciclo vaccinale primario da meno di 14 giorni: rimane inalterata l’attuale misura della
quarantena prevista nella durata di 10 giorni dall’ultima esposizione al caso, al termine del
quale periodo risulti eseguito un test molecolare o antigenico con risultato negativo;
2) Soggetti che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni, e che
abbiano tuttora in corso di validità il green pass, se asintomatici: la quarantena ha
durata di 5 giorni, purché al termine di tale periodo risulti eseguito un test molecolare o
antigenico con risultato negativo;
3) Soggetti asintomatici che:
- abbiano ricevuto la dose booster, oppure
- abbiano completato il ciclo vaccinale primario nei 120 giorni precedenti, oppure
- siano guariti da infezione da SARS-CoV-2 nei 120 giorni precedenti,
non si applica la quarantena ed è fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie
respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso. Il periodo di
Auto-sorveglianza termina al giorno 5.
E’ prevista l’effettuazione di un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione
dell’antigene Sars-Cov-2 alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto
giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al
Covid 19.
4) Gli operatori sanitari devono eseguire tamponi su base giornaliera fino al quinto giorno
dall’ultimo contatto con un soggetto contagiato.
Per i contatti a BASSO RISCHIO7
, qualora abbiano indossato sempre le mascherine
chirurgiche o FFP2, non è necessaria quarantena ma dovranno essere mantenute le comuni

7 Per contatto a basso rischio, come da indicazioni ECDC, si intende una persona che ha avuto una o più delle seguenti
esposizioni:
? una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso COVID-19, ad una distanza inferiore ai 2
metri e per meno di 15 minuti;
? una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) o che
ha viaggiato con un caso COVID-19 per meno di 15 minuti;
? tutti i passeggeri e l’equipaggio di un volo in cui era presente un caso COVID-19, ad eccezione dei passeggeri seduti
entro due posti in qualsiasi direzione rispetto al caso COVID-19, dei compagni di viaggio e del personale addetto
alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto che restano classificati contatti ad alto rischio;
? un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di
laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19, provvisto di DPI raccomandati.
5
precauzioni igienico-sanitarie. Se non è stato possibile garantire l’uso della mascherina, tali contatti
dovranno sottostare a sorveglianza passiva.
2. Isolamento
Quanto ai soggetti contagiati che abbiano precedentemente ricevuto la dose booster, o che abbiano
completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, l’isolamento può essere ridotto da 10 a 7 giorni,
purché i medesimi siano sempre stati asintomatici, o risultino asintomatici da almeno 3 giorni e alla
condizione che, al termine di tale periodo, risulti eseguito un test molecolare o antigenico con
risultato negativo.
Il DIRETTORE GENERALE
*f.to Dott. Giovanni Rezza
Il Direttore dell’Ufficio 05
Dott. Francesco Maraglino
Referenti/Responsabili del procedimento:
Anna Caraglia
Alessia D’Alisera
Federica Ferraro
Alessia Mammone
Monica Sane Schepisi

*“firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del d. Lgs. N. 39/1993

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna