NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
20
Mon, Sep
50 Nuovi articoli

Cagliari. Operatività stazioni CC Provincia del 10-11 settembre 2021

Cronaca
Aspetto
Condividi

Operatività  stazioni CC Provincia del 10-11 settembre 2021

Nella mattinata del 10 settembre, i Carabinieri della Stazione di Capoterra, durante un normale servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Marini Matteo 30enne del luogo, disoccupato, con precedenti di polizia. Durante la perquisizione dell’abitazione dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto due distinte buste di plastica contenenti complessivamente gr. 1.520,00 di marijuana. La sostanza stupefacente è stata sequestrata. L’uomo, su indicazione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari è stato ristretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione e stamattina, sottoposto al procedimento con rito per direttissima è stato condannato a due anni di reclusione e 4000 Euro di multa. Al termine dell’udienza, su disposizione della stessa A.G. verrà tradotto presso la Casa Circondariale di Uta.

11 settembre, i Carabinieri del Norm della Compagnia di San Vito, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per guida in stato di ebbrezza alcolica un 36enne del luogo, il quale controllato in quella via Sardegna a bordo di una autovettura Nissan Micra veniva sottoposto ad accertamento alcolemico il cui esito era pari ad un tasso di 1,24 g/l. La patente è stata ritirata.

Nella mattinata del 10 settembre, i Carabinieri della Stazione di Capoterra, durante un normale servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Marini Matteo 30enne del luogo, disoccupato, con precedenti di polizia. Durante la perquisizione dell’abitazione dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto due distinte buste di plastica contenenti complessivamente gr. 1.520,00 di marijuana. La sostanza stupefacente è stata sequestrata. L’uomo, su indicazione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari è stato ristretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione e stamattina, sottoposto al procedimento con rito per direttissima è stato condannato a due anni di reclusione e 4000 Euro di multa. Al termine dell’udienza, su disposizione della stessa A.G. verrà tradotto presso la Casa Circondariale di Uta.

11 settembre, i Carabinieri del Norm della Compagnia di San Vito, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per guida in stato di ebbrezza alcolica un 36enne del luogo, il quale controllato in quella via Sardegna a bordo di una autovettura Nissan Micra veniva sottoposto ad accertamento alcolemico il cui esito era pari ad un tasso di 1,24 g/l. La patente è stata ritirata.

A Castiadas a seguito di una serie di accertamenti e indagini i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere e violazione delle prescrizioni imposte dalla magistratura un 46enne residente a Muravera, disoccupato, con precedenti denunce a carico, in atto sottoposto la misura provvisoria dell'affidamento in prova al servizio sociale. È stato appurato che l'uomo alle ore 17:35 circa del 27 agosto scorso, a Castiadas, in località Olia Speciosa, presso un bar colà ubicato, era stato visto impugnare un coltello a serramanico tenuto lungo la coscia destra in maniera minacciosa mentre discuteva con un altro avventore presente nel citato locale. L'uomo è stato altresì segnalato alla competente autorità giudiziaria per la violazione delle prescrizioni imposte dall’ufficio di sorveglianza del Tribunale di Pavia, atteso che è stato altresì accertato che lo stesso al momento dei fatti di cui sopra si era spostato dal proprio domicilio in altro Comune per futili ragioni, non rientranti fra quelle previste dall'ordinanza emessa dal citato ufficio di sorveglianza. Come non avrebbe dovuto fare, l'uomo si era inoltre accompagnato nella circostanza ad una persona controindicata in quanto anch'essa in passato destinataria di diverse denunce.


fonte: nota stampa comando provinciale CC del 10- 11.09.2021

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna