NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
05
Sun, Dec
29 Nuovi articoli

Carbonia. Botte e minacce di morte. La polizia attiva il "codice rosso" e l'aguzzino finisce in carcere

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Dopo continue violenze, botte e maltrattamenti ai danni della propria compagna la polizia di Carbonia, in stretta collaborazione con la Procura di Cagliari, ha attivato il cosiddetto "codice rosso" che protegge le vittime di violenza. L'effetto ha subito colpito con un'ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita a carico di un uomo di 22 anni di origini nigeriane. Da quanto ricostruito i maltrattamenti erano iniziati subito dopo poco l'inizio della relazione durante la quale la coppia aveva vissuto insieme a più riprese. La donna in più occasioni era ricorsa alle cure mediche per le conseguenze delle percosse a base di calci e pugni, a volte anche con bastoni o cinghie. E da mesi viveva nel terrore, temendo per la propria incolumità e per quella dei familiari date le minacce anche di morte da parte del compagno che abusava di alcolici e stupefacenti. Le forze dell'ordine erano intervenute in alcuni casi fino a quando l'ennesima aggressione ha spinto la vittima a chiedere aiuto alla polizia e denunciare quanto accaduto ed andare via da casa nonostante il suo aguzzino continuasse a tempestarla di messaggi anche minacciosi nel tentativo di riallacciare la relazione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna