NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
28
Wed, Jul
38 Nuovi articoli

Operativita' CC del 14 luglio. Due arresti e due denunce

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Cronache della Provincia

Ieri a Maracalagonis i Carabinieri della locale stazione hanno notificato a un 25enne del luogo, disoccupato con precedenti denunce a carico, un’ordinanza applicativa della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese, emessa dalla Sezione Gip del Tribunale di Cagliari in ordine al reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti della ex convivente. A seguito della denuncia/querela presentata dalla donna, i militari operanti hanno accertato che l'uomo dal mese di marzo di quest'anno aveva tenuto nei confronti della denunciante un atteggiamento vessatorio consistito in reiterate minacce, ingiurie, aggressioni fisiche e verbali. La donna si è nel frattempo trasferita in località protetta e sconosciuta all'uomo, presso la quale egli non potrà comunque avvicinarsi. Se dovesse essere segnalato nei dintorni del nuovo domicilio della donna scatterebbe una segnalazione che potrebbe condurlo dapprima agli arresti domiciliari e in caso di reiterazione anche al carcere. Tale domicilio è oggi tra gli obbiettivi sensibili che i carabinieri vigilano con frequenti passaggi.

Ieri a Gonnesa nel corso di un servizio preventivo di controllo del territorio, i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Iglesias hanno tratto in arresto per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti un 19enne incensurato di Musei, attualmente disoccupato. A seguito di perquisizione personale e domiciliare il ragazzo è stato trovato in possesso di 200 (duecento) grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana suddivisa in dosi, di una pianta di marijuana dell’altezza di cm.55, della somma contante di euro 390,00 (trecentonovanta), verosimilmente provento di spaccio, di una piccola pressa per marjuana e di materiale vario per il confezionamento. Nello stesso contesto i carabinieri hanno altresì segnalato all’Ufficio Territoriale di Governo (Prefettura) di Cagliari ai sensi dell’art.75 DPR 309/90, una 18enne di Domusnovas, trovata in possesso di due involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, che la giovane ha dichiarato essere destinati al suo consumo personale non terapeutico. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, assunto in carico e debitamente custodito in attesa delle determinazioni della competente autorità giudiziaria. Il ragazzo arrestato è stato tradotto stamattina presso il Tribunale di Cagliari per il processo con rito direttissimo fissato per la mattina odierna.

Stamattina a Monastir i carabinieri della locale Stazione, al termine degli accertamenti nell’immediatezza esperiti, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per guida in stato di ebbrezza una 57enne del luogo, incensurata. La donna nella tarda serata di ieri, mentre percorreva la S.S. 128 alla guida della propria autovettura con direzione Monastir – Senorbì, veniva segnalata da alcuni automobilisti all’utenza 112 per il suo andamento irregolare con sbandamenti continui rispetto alla direzione di marcia. Raggiunta, fermata e controllata dai militari operanti è risultata essersi posta alla guida in stato di ebbrezza alcolica, come confermato da esami etilometrici che hanno certificato un tasso pari 1,33 g/l. Sul posto è stato fatto intervenire personale sanitario del 118 che dopo primi accertamenti ha provveduto al trasporto della donna presso l'ospedale di Isili. L’autovettura è stata sottoposta a fermo amministrativo per giorni trenta e affidata al marito convivente della conduttrice, che la custodirà presso la propria abitazione. La patente di guida è stata ritirata. Ci vorrà tempo perché la donna possa essere autorizzata a guidare ancora.

Oggi alle ore 13.00 circa a Quartu Sant’Elena, carabinieri della “Stazione Temporanea” di Flumini di Quartu, unitamente a personale della Sezione Radiomobile della locale Compagnia, hanno tratto in arresto per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale nonché per il porto di armi o oggetti atti ad offendere un 25enne del luogo, disoccupato, con precedenti di polizia. I militari operanti sono intervenuti a seguito di una richiesta di privati cittadini tramite utenza 112. Questi si trovavano in Viale dell’Autonomia Regionale Sarda dove era stato loro segnalato un giovane intento a lanciare sassi verso le autovetture in transito. A seguito dell’immediato intervento delle pattuglie dell’Arma, il giovane, nel tentativo di sottrarsi all’identificazione, si è scagliato contro i militari, brandendo un coltello da cucina al fine di farli desistere, prima di essere disarmato e immobilizzato. La successiva perquisizione personale ha permesso di rinvenire nella disponibilità dell’agitatissimo interlocutore altri due coltelli da cucina e un coltello a serramanico. Nell’occorso nessuno ha riportato lesioni. I coltelli sono stati sequestrati e debitamente custoditi in attesa di essere versati presso l’ufficio corpi di reato del Tribunale di Cagliari. L’arrestato al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattinata di domani.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna