NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
18
Mon, Oct
25 Nuovi articoli

Cagliari. Operatività stazioni comando CC Provinciale del 21-22 settembre 20

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Operatività stazioni comando CC Provinciale del 21-22 settembre 20

Il 22 settembre, i Carabinieri della Stazione di Sinnai hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per tentato furto in abitazione un 53enne di Maracalagonis, disoccupato e con precedenti di polizia. Una imprenditrice del luogo si era rivolta ai Carabinieri, in quanto si era accorta che qualcuno si era introdotto furtivamente nelle pertinenze della sua abitazione e dopo aver rovistato fra gli effetti personali e, forse perché “disturbato” si era dileguato senza asportare nulla. Dalla visione dell’impianto di videosorveglianza installato presso l’abitazione è emerso che durante la notte, un uomo poi riconosciuto nell’odierno denunciato si era reso responsabile del tentato furto.

Il 22 settembre, i Carabinieri della Stazione di Villamar, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per porto di armi o oggetti atti ad offendere, un 28enne allevatore di Isili (NU) e con precedenti di polizia, il quale durante un servizio di controllo del territorio veniva sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un coltello a serramanico che è stato posto sotto sequestro.

Ad Arbus, a conclusione di un’attività d’indagine conseguente alla denuncia querela presentata da un 66enne di San Gavino Monreale, pensionato, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà per furto in abitazione e minaccia un 51enne e una 34enne del luogo. I due si erano resi responsabili del furto di diversi oggetti per la pulizia della casa, di 2 pedane antiscivolo in legno, nonché di alcune tegole di pregio, antiche e dipinte a mano, sottratte nel trascorso mese di maggio dall'abitazione del denunciante sita in Torre dei Corsari. In particolare il querelante, dopo aver visionato le immagini del proprio sistema di videosorveglianza, aveva riconosciuto gli autori del furto e dopo aver inviato al responsabile della sottrazione alcuni messaggi per Whattsapp con i quali aveva lamentato il torto subito, ne aveva ricevuto in cambio chat di minaccia ed ingiuria. Al termine di una serie di accertamenti i carabinieri si sono recati ieri presso l'abitazione dei due sospettati e hanno avuto così modo di verificare nel corso di una perquisizione la presenza delle suddette tegole e di una parte del restante materiale sottratto in quella circostanza. Hanno così recuperato il maltolto che verrà restituito ai legittimi proprietari e denunciato gli autori del reato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

Attorno alle 3 del mattino una pattuglia della Stazione Carabinieri di Decimomannu è transitata in normale servizio perlustrativo nei pressi del supermercato Eurospin sito in quel Comune. I militari si sono resi conto della presenza sospetta di due grossi furgoni nel parcheggio di quel punto vendita che, secondo la loro esperienza, durante la notte è d'abitudine totalmente deserto. Si sono diretti pertanto in direzione di quei mezzi sospetti e hanno intravisto delle ombre scure darsi a tutta velocità a piedi in direzione della campagna circostante, invasa dal buio della notte. Raggiunti i due mezzi, hanno notato come entrambi fossero vuoti e uno di essi fosse stato dotato di un grosso cavo in acciaio, utile per trainare qualcosa di molto pesante da condurre all'interno del mezzo. Era evidente che quegli autocarri erano destinati alla consumazione di un furto nel supermercato, verosimilmente i malfattori avevano puntato la cassaforte interna alla struttura, vista la predisposizione di quel cavo in acciaio. I successivi accertamenti hanno consentito di verificare come uno dei due mezzi rinvenuti fosse stato rubato in una ditta di Quartu Sant'Elena mentre l'altro fosse invece stato sottratto presso una grossa azienda che ha un magazzino e una sede ad Elmas, ed il cui legale rappresentante ha fornito in sede di denuncia anche delle immagini video in cui si vede come ieri sera verso le 23.00, alcuni individui travisati da passamontagna lo avessero sottratto dal piazzale della ditta. È stato dunque sventato un furto molto significativo ed ora sono in corso indagini tecniche per cercare di identificare tali operatori notturni del crimine.

A Segariu i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Dolianova sono intervenuti in via Roma per un sinistro stradale occorso tra un autoveicolo Citroen di proprietà di un operaio 58enne incensurato, condotto da una 30enne di Furtei anche lei incensurata, e una Ford Fiesta parcheggiata in sosta, di proprietà di una 58enne del luogo, casalinga incensurata. I militari operanti hanno accertato che l'autovettura Citroen mentre percorreva quella via Roma era andata a collidere contro la Ford parcheggiata nella stessa via, ribaltandosi infine sulla strada. La conducente è stata soccorsa dal 118 di Sanluri e trasportata presso l'ospedale civile di San Gavino Monreale per traumi apparentemente lievi, in codice giallo e non in pericolo di vita. Verranno eseguiti accertamenti circa il tasso alcolemico della donna al momento dello strano sinistro.

fonte: nota stampa comando provinciale CC del 23 settembre 2021

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna