NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
55 Nuovi articoli

Carbonia. Ricorso al TAR contro la chiusura dell’Ufficio postale di Cortoghiana

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi
Circoscrizione di Cortoghiana per confermare la contrarietà dell’Amministrazione comunale di Carbonia e dei cittadini alla chiusura dell’ufficio postale di Cortoghiana.

All’Assemblea hanno partecipato il Sindaco Giuseppe Casti, diversi Consiglieri comunali, rappresentanti dei sindacati e del mondo politico e tantissimi cittadini.

Nel suo intervento il Sindaco ha, prima di ogni altra cosa, ribadito per l’ennesima volta la totale opposizione dell’Amministrazione comunale contro l’ingiustificabile scelta di Posteitaliane, che ha disposto la chiusura dell’Ufficio postale di Cortoghiana a partire dal prossimo 7 settembre. Il Sindaco ha poi annunciato le scelte fatte dall’Amministrazione per opporsi alla chiusura. È stato dato mandato ad un legale per presentare ricorso al TAR contro la chiusura dell’ufficio di Cortoghiana. Il Sindaco ha affermato, inoltre, che proporrà alla Giunta comunale, una delibera che autorizzi la presentazione di una denuncia alla Procura della Repubblica contro Posteitaliane per interruzione di Pubblico Servizio. Il primo cittadino si è poi preso l’impegno di valutare con i dirigenti comunali l’immediata interruzione di tutti i rapporti (rescissione dei contratti) che intercorrono tra Comune di Carbonia e Posteitaliane.
Accogliendo in pieno la richiesta dei cittadini il Sindaco si è impegnato a contattare il Presidente della Regione, Francesco Pigliaru, per una riunione urgente da tenersi prima del 7 settembre. Sindaco e cittadini hanno rivolto un appello al Presidente affinché si schieri in maniera diretta e forte contro la scelta di Posteitaliane.

I cittadini hanno poi deciso, all’unanimità, di incontrarsi tutti i giorni, a partire dalle ore 10.30, davanti all’ufficio postale di Cortoghiana, dove verranno definiti i dettagli di alcune azioni già approvate: l’occupazione dell’ufficio postale e l’organizzazione di alcune manifestazioni da tenersi a Carbonia e a Cagliari prima della data della paventata chiusura. L’Assemblea, dove tutti si son presi l’impegno di fare il possibile per evitare la chiusura, si è conclusa davanti all’ufficio postale per manifestare solidarietà nei confronti di un cittadino che dalla mattina di lunedì ha iniziato l’occupazione sul tetto dell’edificio.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità