NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec
61 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Mancata autonomia al liceo Lussu. Comunicato di protesta consigliere regionale Locci

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

comunicato sul mancato riconoscimento dell'autonomia scolastica al Liceo Emilio Liussu di Sant'Antioco da parte del Miur, nonostante prevista dal recente Piano di dimensionamento scolastico regionale.
"Il Piano di dimensionamento scolastico regionale adottato dalla Giunta di Francesco Pigliaru garantisce l'autonomia al liceo antiochense Emilio Lussu, in ragione dello status di isola minore riconosciuto dall'Ordinamento a Sant'Antioco. Ma per il Ministero dell'Istruzione Sant'Antioco non è un'isola e, dunque, la scuola media superiore, fiore all'occhiello dell'offerta formativa del Sulcis Iglesiente, si ritrova senza dirigente.

Una vicenda che ha dell'incredibile e sa di sonora beffa. Appare quantomeno paradossale, infatti, che l’Ufficio scolastico regionale non consideri Sant’Antioco un’isola, sebbene gli antiochensi abbiano ottenuto l'esenzione dell'Imu agricola grazie allo status di Isola minore e il presidente dell'Ancim, organismo che raggruppa i comuni delle isole minori, sia proprio il Sindaco antiochense Mario Corongiu. Senza dimenticare, poi, la legge 448/2001 con la quale si individua l'elenco delle isole minori e Sant'Antioco, naturalmente, vi compare. Insomma, per l'Ordinamento Sant’Antioco è un'isola minore (si veda, appunto, la finanza locale), ma per il Ministero all'Istruzione no.

L'Assessore regionale all'Istruzione Claudia Firino, investita del problema dal sottoscritto e in audizione in II Commissione questa mattina, ha assicurato il suo interessamento affinché vengano rispettate le prerogative della Regione in materia di dimensionamento scolastico e si dia attuazione al Piano regionale. Il primo cittadino Mario Corongiu, dal canto suo, deve protestare con forza e sollevare il caso nelle sedi competenti, in modo che si faccia chiarezza una volta per tutte e il comune di Sant'Antioco ottenga quello che gli spetta per legge. Questa è una prevaricazione e il sindaco deve farsi portavoce del malcontento ingenerato nella popolazione dall’atteggiamento poco rispettoso del Miur. E se necessario faccia ricorso al Consiglio comunale adottando un provvedimento in tal senso".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità