NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
02
Fri, Dec
67 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Arrestato lo scafista dei dieci clandestini sbarcati ieri a Su Port'e su Trigu

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Le nazionalità diversa dai soliti extacomunitari che raggiungono il sud Sardegna a bordo di barchini dall'Algeria ha incuriosito i carabinieri che, a seguito dello sbarco di 10 clandestini avvenuto ieri sera a Su Portu dei Su Trigu, hanno avviato indagini scrupolose. A portare a termine le indagini, concluse con l'arresto dello scafista sono stati  i carabinieri di Calasetta congiuntamente con quelli di Santadi e Tratalias. Indagini difficoltose per i vari idiomi parlati dai migranti. La prima cosa che è emersa è che tutti i migranti, anche se a gesti, hanno indicato lo scafista, che è risultato essere l’ultimo rintracciato in quanto si era nascosto nella vegetazione in prossimità del luogo dello sbarco. Ma la sfortuna per lo scafista è stato anche il fatto che i migranti del Mali hanno come lingua madre il Francese. Così un carabiniere della compagnia, abilitato presso il centro lingue estere dell’arma dei carabinieri, li ha interrogati in francese. Al termine delle loro dichiarazioni, che sono state univoche quale pilota del natante, è stato tratto in arresto per il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina Saber lichie.  Nato in Algeria dove risiede anche se in passato  era domiciliato a Carbonia e pregiudicato in Italia è stato identificato anche grazie al codice unico di identificazione. Quindi nel cuore della notte il cittadino algerino, che non ha voluto avvisare il suo consolato dell’avvenuto arresto, è stato  tradotto presso la casa circondariale di Uta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Niente da fare per il momento invece per il recupero dell'imbarcazione, che potrebbe essere utile alle indagini, usata dai migranti per raggiungere l'isola. Rimasta incastrata sugli scogli è stata liberata dagli uomini della Guardia Costiera  e trasferita al porto di Calasetta.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità