NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

Portovesme. Clamorosa protesta. Tre sindacalisti su un silos dell'ex Alcoa a 60 metri di altezza.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Riesplode a Portovesme la protesta dei lavoratori ex Alcoa. Ieri notte, con un bliz improvviso, i tre segretari territoriali metalmeccanici di Cgil, Cisl sono saliti su un silos a 60 metri di altezza dello stabilimento ex Alcoa. La clamorosa azione è stata messa in atto per sollecitare il governo al rispetto degli impegni assunti sul riavvio della fabbrica di alluminio e quindi per la ripresa produttiva. Dopo i cortei di protesta a Cagliari e a Roma e i tanti incontri al Mise, la protesta questa volta è sfociata nell’occupazione di uno dei silos della ex fabbrica di alluminio. Vi sono saliti Rino Barca, Roberto Forresu e Daniela Piras, segretari metalmeccanici di Cgil, Cisl e Uil del Sulcis Iglesiente. ( foto tratta dal profilo facebook di Roberto Forresu). La clamorosa protesta dei tre sindacalisti giunge a distanza di quasi due settimane dall'ultimo incontro al Mise. Allora la multinazionale Glencore, interessata ad acquisire lo smelter, ha chiesto ulteriore tempo per valutare la proposta di acquisto. Per la possibile ripartenza dell'ex Alcoa di Portovesme il nodo da sciogliere è lo stesso: il costo dell'energia. "Proseguiremo ad oltranza per portare a casa la risposta che ancora tarda ad arrivare- hanno affermato i tre sindacalisti, sentiti per telefono- Una risposta che riguarda non solo il costo dell'energia ma tutte quelle condizioni competitive per il riavvio dello stabilimento". Solidarietà dal sindaco di Carbonia. <Un'iniziativa che testimonia la gravità della situazione che rende indispensabile che il Governo dia risposte immediate e che sia convocata una riunione in cui partecipi anche il Presidente del Consiglio Matteo Renzi - scrive Giuseppe Casti- I lavoratori, e con loro tutto il Sulcis Iglesiente, hanno atteso per troppo tempo. È finita la fase dei rinvii e della pazienza. Gli abitanti del nostro territorio meritano risposte e rispetto>. Dello stesso tenore la nota del Pd sulcitano. < Il Sulcis Iglesiente merita risposte e rispetto da questo Governo. L'episodio dei sindacalisti sulla torre certifica il grado di preoccupazione di questo territorio- Afferma il segretario Daniele Reginali- E' necessario che si convochi subito un incontro con il presidente del consiglio dei ministri. Questa attesa rischia di vanificare quanto fatto sino a oggi>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna