NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Guerra tra pescatori di Sant'Antioco e Portopino. Due denunce in capitaneria

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Guerra tra pescatori nel golfo di Palmas. La capitaneria di porto di Sant'Antioco ha aperto le indagini per far luce su una lite, conclusasi fortunatamente senza danni alle persone, scoppiata giovedì sera tra marinai di alcune motopesca di Sant'Antioco e Portopino nel tratto di mare tra Teulada e Portopino. I fatti sarebbero successi intorno alle venti e secondo quanto trapelato alcuni pescatori di Portopino sarebbero stati informati che delle barche da pesca stavano pescando sotto costa in una zona interdetta vicina a quella utilizzata da pescatori del luogo dove vengono posizionate anche attrezzatura di pesca, come nasse o altro, segnalate regolarmente con bandierine. Scattato l'allarme alcuni pescatori, dopo aver verificato da terra che effettivamente alcune imbarcazioni stavano pescando nella zona di mare indicata sono partiti a bordo del motopesca di Luciano Maricca, un armatore del posto, per verificare la situazione. Giunti sul tratto di mare i pescatori di Portopino hanno trovato due motopesca che, secondo la denuncia presentata, stavano pescando in una zona interdetta e vicino agli attrezzi posizionati in mare. L'incontro tra le imbarcazioni non è stato tra i più sereni. Sono volate parole grosse e persino delle minacce con l'avviso da parte dei pescatori di Portopino che, se le imbarcazioni non avessero lasciato immediatamente quel tratto di mare, avrebbero chiesto l'intervento della guardia costiera. La richiesta all'Ufficio Marittimo di Sant'Antioco è giunta intorno alle 21,15 e subito dopo, dalle banchine del porto, ha preso il largo la motovedetta cp 812. All'arrivo sul tratto di mare segnalato gli uomini della guardia costiera hanno trovano tutto tranquillo. Le imbarcazioni che sarebbero state viste effettuare la pesca in zona interdetta si erano allontante come pure il motopesca di Portopino aveva già fatto rientro al porticciolo. Gli strascichi dell'episodio si sono avuti ieri mattina quando i comandanti dei motopesca coinvolti hanno presentato una denuncia in capitaneria che ha già avviato le indagini per chiarire l'episodio ed accertare eventuali responsabilità penali e amministrative.

(t.S. scritto per L'unione sarda)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna