NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
07
Wed, Dec
67 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Gli spostano l'area per la vendita di panini, bibite e pietanze e chiede la restituzione della tassa pagata per il suolo pubblico

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Ha pagato la tassa dovuta di occupazione temporanea del suolo publico per piazzare il furgone, con cui esercita l'attività di ristorazione, in occasione della festa patronale di nostra Signora di Bonaria a Sant'Antioco ma all'ultimo momento gli cambiano l'area di sosta. Adesso ritenendosi danneggiato chiede al Comune il rimborso dei 102 euro pagati più la marca di 16 euro. Protagonista dell episodio è Giuseppe Ingribelli di Masainas che fa il ristoratore ambulante vendendo panini, bibite e pietanze tipiche sarde in occasione di sagre e feste patronali. <Ho presentato regolare richiesta che mi è stata accordata, pagando quanto dovuto, per posizionare il furgone ristorante in piazza Aldo Moro – racconta l'ambulante – quando la domenica mattina un viglie mi ha comunicato che il suolo pubblico da occupare era diverso da quello per cui avevo pagato>. In pratica il furgone ristorante avrebbe dovuto sostare non nella piazza ma in via Lazio dietro la chiesa. <A quel punto mi sono sentito  danneggiato- spiega Giuseppe Ingribelli- tanto che ho deciso di rinunciare alla vendita e di chiedere al Comune  il rimborso di quanto pagato per la tassa di occupazione di area pubblica che spero mi venga restituita>.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità