NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
64 Nuovi articoli

Perdaxius. Perdono l'orientamento durante una gita sui monti. 5 ragazzini tratti in salvo dai carabinieri di Narcao

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Era già calata la sera di giovedì quando l’operatore della Centrale operativa di Carbonia ha ricevuto una richiesta di aiuto da parte di un ragazzino di 13 anni che, uscito insieme ad alcuni amici per fare un giro nelle colline circostanti l’abitato di Perdaxius, si era perso. Chiedeva aiuto, in quanto stava calando l’oscurità e non riusciva insieme ai suoi amici a rientrare in paese.

La Centrale operativa ha contattato la pattuglia della stazione di Narcao, impegnata in quel momento in un normale servizio di perlustrazione e controllo del territorio. Il maresciallo Alba, capo servizio in quel momento, interloquendo con l’operatore della Centrale operativa, si è fatto dare il numero di telefono dal quale è arrivata la richiesta e, dopo vari tentativi, è riuscito a parlare con il ragazzo, il quale piangendo gli chiedeva aiuto.

Il ragazzo è stato prima tranquillizzato poi convinto dal maresciallo Alba a restare fermo sul posto, evitando di vagare senza meta col rischio di perdersi ulteriormente.

Il maresciallo Alba è riuscito a farsi inviare dal ragazzino, mediante l’applicazione Whatsapp, la sua posizione GPS che indicava una località presso Monte S’Orcu, nel comune di Perdaxius. Ha raggiunto con l’autovettura di servizio il luogo più vicino indicato dal navigatore, mentre l’operatore della Centrale operativa è rimasto in costante contatto con il giovane, al fine di tranquillizzarlo e di far mantenere la calma anche ai quattro amici che erano con lui.

Giunti nei pressi del luogo, sono state udite le urla dei giovani che si trovavano in cima ad una montagna e, stante l’impossibilità di raggiungerli, è stato contattato un esperto conoscitore del luogo, Ulisse Pinna, di Terraseo, con il quale i militari della stazione di Narcao, dopo aver cercato e trovato una strada alternativa, attraversando la macchia mediterranea ed un crinale di montagna, hanno raggiunto i giovani e li hanno tratti in salvo.

I cinque ragazzini, tutti di Perdaxius, terminate le operazioni di recupero, durate circa due ore a causa del buio e della difficoltà ad arrampicarsi sulla montagna, fitta di macchia mediterranea, una volta accertato che erano in buono stato di salute, alle 22.10 circa li hanno affidati ai rispettivi genitori, che nel frattempo erano giunti sul posto, hanno ringraziato i militari per il loro intervento.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna