NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

Carbonia. Accusato di furto d'acqua: distrugge i contatori e minaccia tecnici abbanoa e carabinieri

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi
 

I carabinieri della stazione di Carbonia hanno arrestato nella flagranza di minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, interruzione di servizio di pubblica necessità , furto continuato, danneggiamento aggravato G. M., 43 anni celibe, pregiudicato, disoccupato. Lunedì mattina il personale della società abbanoa ha chiesto aiuto ai militari della stazione di carbonia in quanto doveva effettuare un controllo ai contatori di una palazzina di via Dalmazia. Nel corso del controllo i tecnici di abbanoa, hanno accertato  che l'uomo aveva da tempo effettuato un allaccio abusivo alla rete idrica di cui usufruiva regolarmente. I carabinieri  hanno convocato l'uomo sia per chiedergli spiegazioni e per contestargli anche il reato di furto d’acqua oltre che l’allaccio abusivo. L'uomo però, per tutta risposta  ha minacciato il tecnico della società idrica impedendogli di completare l’intervento sui contatori,  distruggendo la conduttura portante e tutti i contatori allacciati relativi  alla palazzina. Inoltre in un impeto d'ira ha minacciato di morte il personale abbanoa ed i carabinieri presenti opponendo  poi resistenza al momento di essere accompagnato presso la caserma dei carabinieri  per gli adempimenti di rito. Dopo aver sentito il pm di turno presso il Tribunale i carabinieri hanno dichiarato in arresto l'uomo tenendolo per tutta la notte  presso le camere di sicurezza sino a martedì mattina quando a Cagliari è stato processato per direttissima. Il suo legale ha chiesto il rito abbreviato e in attesa della sentenza definitiva, il giudice ha convalidato l'arresto, assegnadogli gli arresti domiciliari e imponendogli l’obbligo di firma giornaliero.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna