NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
13
Wed, Dec
56 Nuovi articoli

Carbonia. Ubriachi non pagano la consumazione e aggrediscono i carabinieri, arrestati

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Prima hanno  hanno chiuso senza motivo i rubinetti dell'acqua di un bar, poi  sono fuggiti da un altro locale senza pagare le consumazioni e durante la fuga hanno danneggiato un'auto in sosta e aggredito i carabinieri intervenuti per bloccarli. La movimentata serata è andata in scena a Carbonia  ed ha visto protagonisti due stranieri dell'est europeo.  Alla fine della scorribanda sd essere stati arrestati per danneggiamento aggravato, insolvenza fraudolenta, ubriachezza e resistenza a pubblico ufficiale sono  stati Kostiantyn Ivashchenko, ucraino di 26 anni, e Levkovicho Stanislav, 34 anni, russo, entrambi domiciliati a Iglesias. Intorno alle 20 al 112 è arrivata la telefonata del gestore del «Bar Lisa»che  denunciava che due persone avevano chiuso le saracinesche esterne dell'acqua del locale causandogli una temporanea interruzione del servizio. La telefonata è giunta in caserma mentre il titolare del locale stava inseguendo i due che si erano allontanati a bordo di un furgone Vw multivan di colore verde,  comunicando inoltre  che  il mezzo era finito contro una Opel Insigna parcheggiata in via Brigata Sassari di  proprietà (come accertato dopo) di un ignaro ozierese che si trovava a Carbonia per le feste danneggiandola nella intera fiancata destra senza che il conducente si fermasse. I carabinieri hanno subito raggiunto la zona segnalata e individiato il furgone  hanno invitato il coinducente  di  fermarsi utilizzando i segnali luminosi ed acustici senza avere però alcuna risposta da parte dell’autista, che fermava il furgone solo dopo aver urtato un marciapiede e danneggiata una gomma in via mazzini. I due, in palese stato di ubriachezza, hanno tentato di fuggire a piedi aggredendo i carabinieri, ma sono stati bloccati e portati in caserma. Proprio mentre i due si trovavano negli uffici  sono giunti in caserma il proprietario del «Bar Lisa», il proprietario  dell'auto danneggiata e il titolare del locale «Jo Lounge» che a sua volta  ha  denunciato che i due avevano bevuto diversi drink allontanandosi, dopo aver infastidito i clienti, senza pagare. Tutti è tre hanno sporto querela e a quanto accertato i due stranieri sono sttai arrestati  per danneggiamento aggravato, insolvenza fraudolenta,ubriachezza e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo il fermo  l'autorità giudiziaria ha disposto la custodia nelel camere di sicurezza della Compagnia di Carbonia in attesta del processo per direttissima che si è svolto presso il Tribunale di Cagliari ieri mattina

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna