NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Thu, Nov
61 Nuovi articoli

Domus Novas. Domenica 2 aprile flash mob dopo gli attentati, “no” alla violenza

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Domenica 2 aprile dalle 9 in piazza Matteotti la manifestazione organizzata dall’APS Progetto Giovani. La comunità di Domusnovas non ci sta e decide di dire basta a ogni tipo di violenza, da quella che nelle scorse settimane è stata indirizzata nei confronti del sindaco e di altri cittadini con atti intimidatori, a quella nelle scuole o contro le donne. 

Domenica 2 aprile dalle 9 in piazza Matteotti la manifestazione organizzata dall’APS Progetto Giovani. La comunità di Domusnovas non ci sta e decide di dire basta a ogni tipo di violenza, da quella che nelle scorse settimane è stata indirizzata nei confronti del sindaco e di altri cittadini con atti intimidatori, a quella nelle scuole o contro le donne. Per sensibilizzare la comunità un gruppo di cittadini consapevoli, formato da Fabiola Barranca, Mariano Fais, Debora Fanni, Davide Aru e Anna Mameli, ha pensato ad un evento che nascesse dal basso e che coinvolgesse l'intera comunità e in particolare i giovani, per tale ragione essi si sono rivolti all’associazione APS Progetto Giovani che, con l’adesione del Comune, chiama a raccolta tutti i cittadini per un flash mob che si svolgerà in piazza Matteotti, domenica 2 aprile, in concomitanza con la Giornata mondiale della consapevolezza dell’Autismo. «Questa scelta sottolinea che il nostro messaggio è contro ogni forma di violenza, che sia di tipo fisico, verbale o psicologico», spiega Alessio Siciliano, presidente dell’associazione organizzatrice dell’evento, «nell'ultimo periodo nel nostro territorio si sono manifestati molti episodi con una preoccupante frequenza, non ultimo il triste femminicidio a Iglesias al quale poi si son susseguiti atti intimidatori contro il nostro sindaco e altri cittadini». «Chiudere gli occhi è come essere complici», sottolinea Siciliano, «l’obiettivo del flash mob è rendere protagonista ognuno di noi nella lotta contro ogni sopruso e ogni discriminazione, coinvolgendo soprattutto i giovani che troppo spesso si rendono protagonisti di vicende violente, sia come vittime che come carnefici». Anche il Comune è in campo nell’evento e il sindaco Massimo Ventura ha coinvolto tutta la giunta che scenderà in piazza insieme ai cittadini: «Tutte le iniziative che servono a sensibilizzare il contrasto a ogni tipo di violenza vanno appoggiate e sostenute», commenta il primo cittadino, vittima nelle scorse settimane, e a pochi mesi dal suo insediamento, di un grave atto intimidatorio. «Una comunità intera non può essere ostaggio di un gesto vigliacco, noi resteremo al nostro posto e andremo avanti con il nostro lavoro», chiarisce Ventura invitando tutta la comunità a partecipare e coinvolgere soprattutto i più giovani. Tutti i dettagli e gli aggiornamenti dell’evento sono disponibili alla pagina Facebook Flash Mob - "Domusnovas contro ogni forma di Violenza".

L'A.P.S. Progetto Giovani è un'associazione di promozione sociale operante a livello locale nel campo delle politiche giovanili, la quale si pone come obiettivo la cura a livello sociale, culturale, professionale e ludico dei giovani domusnovesi aventi un'età compresa tra i 15 ed i 35 anni. A tale scopo l'associazione si propone come un centro permanente di vita associativa a carattere volontario, apolitico, apartitico, asindacale, aconfessionale e senza scopo di lucro, finalizzato al coinvolgimento dell'intera popolazione giovanile del paese per operare solidalmente verso un miglioramento della condizione sociale, finanziaria e culturale dei giovani, associati e non, e delle persone vicine ad essi. Per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, l'associazione, prevede di organizzare eventi e manifestazioni culturali, sportive e musicali; corsi d'informazione e formazione sociale, culturale e professionale; attività utili al miglioramento della condizione del paese e dei suoi cittadini svantaggiati e non; attività di consultazione, sensibilizzazione e informazione verso l'amministrazione locale e tutti gli enti o i privati che operano o sono interessati ai temi relativi alla condizione giovanile. Tali obiettivi, per quanto ambiziosi siano, sono assolutamente raggiungibili con l'aiuto e la collaborazione di tutti i cittadini di Domusnovas

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna