NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
12
Tue, Dec
55 Nuovi articoli

Calasetta. Barca vela sulla secca delle Saline. La Guardia costiera: Bisogna pianificare il viaggio consultando le carte nautiche, portolano e le condizioni meteo.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Il pericolo sotto il mare. Sono molte le aree marine pericolose per chi va per mare attorno l'isola di Sant'Antioco e nel golfo di Palmas. Un pericolo costituito da secche sottomarine che si trovano sotto il pelo dell'acqua e da scogli sommersi. Rischio ridotto per pescatori e diportiti del luogo ma che potrebbe essere rischioso per  turisti o naviganti “della domenica” che non conoscono appieno le aree  marine intorno all'isola. L'ultimo incidente Giovedì scorso quando “Romantica” una barca a vela di dodici metri, con a bordo due turisti di Bologna proveniente da Cagliari con destinazione il porto turistico di Calasetta, si è infilata tra gli scogli sommersi della secca che si trova davanti la spiaggia delle Saline tra Mangiabarche e Punta di Manca riportando la rottura dell'elica e del timone. Il tratto di mare  dove si incagliata la barca a vela non è nuovo ad incidenti simili. Adagiata sugli scogli c'è ancora il veliero  naufragato l'anno scorso.  Una zona che si trova vicino a Mangiabarche, il cui nome ricorda i numerosi scogli che affiorando dal mare hanno fatto la sfortuna di tantissime imbarcazioni. Del problema si è fatta carico  la Capitaneria di porto di Sant'Antioco che ha inoltrato da tempo al Comune di Calasetta la richiesta di provvedere a  segnalare la zona della secca. Richiesta  che il comune ha accolto anche se sinora non ha potuto provvedere per mancanza di soldi.<abbiano già pronto il progetto e l'autorizzazione di Radio Fari- dice il sindaco di Calasetta Antonio vigo- la settimna prossima reiteremo la richiesta alla Regione affinchè, vista l'urgenza per la sicurezza, ci concedano il finanziamento     che siamo pronti a mettere a bando>. Ma non è solo il mare vicino alla  costa di Calasetta a rischio. Intorno all'isola di Sant'Antioco e nel golfo di Palmas sono numrosi i punti pericolosi per chi va per mare. Alcune come il canale ingresso del porto Sant'Antioco, l'isola del francese prospiciente porto e porticciolo Calasetta ed il faro di Mangiabarche, sono Segnalate da boe e luci notturne. Altre invece come Cala Piombo a Capo Teulada, la Piramide vicino all'isola della Vacca, lo scoglio a libeccio della stessa isoletta, la secca delle saline a Calasetta, la secca di Portu Sciusciau appena fuori le grotte, lo scoglietto fuori Cala Lunga, quello sommerso tra la piramide e Peonia Rosa, non sono segnalate da boe ma sono presenti sulle carte nautiche. <come qualunque viaggio, anche per le attraversate ed escursioni in mare - spiega il comandante del porto di Sant'Antioco il tenente di vascello Maria Teresa Ostuni-  - bisogna sempre, anche se si è assistiti da strumentazione, pianificare il viaggio consultando carte nautiche, portolano e condizioni meteo>.

(Scritto per L'Unione sarda da Tito siddi)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna