NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
18
Fri, Aug
39 Nuovi articoli

Sant'Anna Arresi . Due episodi di cronaca hanno impegnato i carabinieri due notti fa. Due giovani di Sant’Antioco derubati dell'auto. Ignoti svaligiano un bar

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Due episodi di cronaca hanno impegnato i carabinieri due notti fa, a Sant’Anna Arresi. Ignoti ladri si sono introdotti all’interno del Bar “Il Principe”, in località Is Pillonis. Un passante, al rientro a casa a piedi, ha sentito alcuni strani rumori ed ha chiamato il 112, segnalando il fatto ai carabinieri

Due episodi di cronaca hanno impegnato i carabinieri due notti fa, a Sant’Anna Arresi e dintorni. Ignoti ladri si sono introdotti all’interno del Bar “Il Principe”, in località Is Pillonis. Un passante, al rientro a casa a piedi, ha sentito alcuni strani rumori ed ha chiamato il 112, segnalando il fatto ai carabinieri. Dopo qualche minuto è arrivata sul posto una pattuglia dei carabinieri della stazione di Teulada che ha verificato quanto avvenuto scoprendo  lo scassinamento di tre macchinette videopoker, da cui era stato asportato l’intero incasso. Nel corso del sopralluogo, i carabinieri hanno poi rinvenuto alcuni indumenti ed oggetti che indicavano chiaramente la presenza  dei ladri. Reperti tra i quali una scarpa, persa sicuramente da uno dei ladri nel corso della fuga, che sono stati refertati e sequestrati. Nei pressi del bar è stata trovata inoltre parcheggiata una Fiat Punto chiusa regolarmente a chiave che dai primi accertamenti non è risultata appartenere a persone del posto ma bensì ad un pensionato di Sant’Antioco. Successivamente nelle prime ore del giorno dopo  i carabinieri di Tratalias hanno fermato, a circa 500 metri dal luogo del furto, due giovani di Sant’Antioco noti ai carabinieri, uno dei quali  dai primi accertamenti risulta essere la persona che ha in uso l'auto. Il giovane ha riferito che durante la notte  si trovava a Portopino dove ignoti ladri gli avrebbero  rubato la macchina che al momento non sapeva dove fosse, denunciando il furto presso la stazione dei carabinieri di Giba. I carabinieri della stazione di Tratalias,  nel proseguo delle indagini,  nel corso di un ulteriore sopralluogo hanno rinvenuto nei pressi del bar oggetto della visita notturna dei ladri,  occultati in alcuni cespugli, gli attrezzi utilizzati per lo scasso e la somma di circa 1.700 euro in monete che è stata riconsegnata al proprietario. Sono in corso le indagini dei carabinieri per ricomporre tutti i pezzi delle inusuali e misteriose vicende.

 

Foto CC

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna