NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
12
Tue, Dec
55 Nuovi articoli

Sant’Antioco. I carabinieri arrestano due giovani in piazza Italia per spaccio di sostanze stupefacenti.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Operazione antispaccio mercoledì scorso in piazza Italia a Sant'Antioco. L'intervento dei carabinieri avrebbe avuto origine dalla segnalazione fatta alcuni giorni prima da cittadini che lamentavano il via vai di ragazzi che avevano eletto la piazza a luogo di riferimento per lo spaccio. Così dopo una serie di controlli mirati e discreti appostamenti i militari dell'arma hanno potuto constatare la veridicita di quanto riferito dai cittadini. Prediposto il bliz i carabinieri sono entrati in azione mercoledì pomeriggio arrestando con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti M. C. 19 anni celibe, disoccupato, con precedenti penali e R.N. 21 anni, disoccupato, con precedenti penali entrambi di Sant'Antioco. I Carabinieri li hanno infatti sorpresi mentre cedevano, per euro 5, una dose di hashish ad un giovane del luogo. Entrati immediatamente in azione li hanno bloccati insieme all'acquirente. Dopo il fermo i militari dell'arma hanno effettuato una immediata perquisizione dello scooter di uno dei due dove hanno rivenuto nascosti ulteriori 96 grammi di hashish suddivisi in un pezzo da 54 grammi ed altri ventidue, confezionati in buste di cellophane, del peso complessivo di 43 grammi. Inoltre hanno trovato un bilancino elettronico e due coltelli con le lame sporche di stupefacente. Una successiva perquisizione domiciliare ha permesso di trovare 640 euro nella casa di uno dei due e materiale per il confezionamento nell’abitazione del secondo fermato sottoponendo a sequestro sia la sostanza stupefacente che il materiale rinvenuto. I due giovani, dopo l'arresto, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della compagnia di Carbonia per poi essere trasferiti, la mattina dopo, presso il Tribunale di Cagliari per il processo per direttissima. Nel corso dell'udienza il giudice, accogliendo la richiesta dei termini a difesa, ha fissato il processo per il prossimo due agosto. Sino al giorno del processo M.C. devrà firmare in caserma, mentre per R.N  è stata presa la misura degli arresti domiciliari. Intanto i carabinieri, che hanno ricevuto ringraziamenti dalle persone che si trovavano nella  piazza al  momento del bliz, hanno reso noto che proseguiranno il monitoraggio delle piazze del centro lagunare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna