NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
25
Sat, Nov
54 Nuovi articoli

Masua. Sequestrati dalla Guardia costiera sulla spiaggia libera ombrelloni, sdraio e pedalò

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

La notte scorsa i militari della Guardia Costiera di Portoscuso hanno condotto sulla spiaggia di Masua un’operazione di contrasto alle violazioni delle vigenti normative del codice della Navigazione e dell’Ordinanza Balneare Regionale in materia di utilizzo del pubblico demanio marittimo. L’operazione, conclusasi alle prime luci dell’alba di oggi, ha portato al sequestro di due strane postazioni collocate in prima fila sulla spiaggia libera ed attrezzate con maxi ombrelloni provvisti di tavolini e di variopinte sedie sdraio. Sotto un ombrellone erano conservati anche due pedalò, non riconducibili ad alcun soggetto autorizzato al noleggio. Il “blitz” non è passato inosservato ed il proprietario dell’attrezzatura abbandonata oltre l’orario del tramonto sulla spiaggia, si è precipitato sul posto pensando ad un furto e tentando di rivendicare i propri diritti, ovviamente senza spuntarla. L’attività ha dato luogo quindi all’accertamento di violazioni amministrative di cui all’articolo 3 lettera b) dell’Ordinanza Balneare della Regione Sardegna che vieta di lasciare «sulle spiagge libere, oltre il tramonto del sole, ombrelloni, sedie a sdraio, tende o altre attrezzature comunque denominate». Per cui, come recita l'articolo 1164 – 2° comma del Codice della Navigazione, è previsto il sequestro, anch’esso amministrativo, delle attrezzature rinvenute, compresi i due pedalò che sono stati rimorchiati da una vedetta della Guardia Costiera fino all’area di custodia. «Il controllo della Guardia Costiera di Portoscuso – ha spiegato il tenente di vascello Rocco Chiuri, comandante della Guardia Costiera di Poetoscuso – si inquadra nell’ambito dell’operazione “Mare sicuro 2017”, che ha già portato all’identificazione di diversi illeciti sul litorale ed è finalizzato alla verifica del corretto uso delle spiagge anche per aspetti commerciali, per garantire la sicurezza delle attività che si svolgono sul mare e anche con l’obiettivo, non meno importante, di tutelare il legittimo interesse degli operatori di settore che esercitano la propria attività nel rispetto delle regole.»

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna