NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
15
Thu, Nov
24 Nuovi articoli

Piscinas. Titolare di un’azienda agricola multato di 6.000 euro per l’impiego di due braccianti irregolari nella vendemmia.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Il titolare di un’azienda agricola di Piscinas è stato sanzionato con una multa di 6.000 euro per l’impiego di due braccianti irregolari nelle operazioni di vendemmia. Il provvedimento è scaturito dai controlli finalizzati alla vigilanza straordinaria per il contrasto del fenomeno del caporalato e dello sfruttamento della manodopera clandestina, predisposti dal comando provinciale di Cagliari nei terreni agricoli nei periodi di maggiore impiego di manodopera per la raccolta di prodotti. Il controllo ha consentito ai carabinieri della stazione di Giba, coadiuvati dal personale specializzato dell'ispettorato del lavoro di Cagliari, di individuare all’interno di un vigneto di proprietà di un’Azienda agricola, situata in località Isca Manna del comune di Piscinas, 9 braccianti. Lavoratori tra italiani e stranieri regolari, intenti a raccogliere l’uva, di cui due però, dopo specifici accertamenti da parte dei militari, sono risultati impiegati irregolarmente, perchè privi della prevista comunicazione preventiva di assunzione. Il titolare dell’Azienda è stato sanzionato per complessivi 6.000 euro, per il mancato versamento di contributi e premi previsti dalla specifica normativa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna