NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
17
Mon, Jun
35 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Nave “Detenuta” in porto per gravi carenze in materia di sicurezza una nave mercantile.

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

La guardia costiera di Sant'Antioco ha “arrestato”, per gravi carenze sul sistema antincendio e sicurezza degli ambienti di lavoro, il mercantile Gulf River. Inoltre il motore della lancia di salvataggio guasto che avrebbe reso impossibile il suo utilizzo in caso di abbandono della nave. Queste ed altre gravi carenze rilevate a bordo della nave di 2 mila tonnellate di stazza e battente bandiera del Togo dagli ispettori della Capitaneria di porto di Sant'Antioco ha portato alla messa in “detenzione” della nave mercantile. "Tra queste ultime - spiegano dalla Guardia costiera - le principali riguardavano il non funzionamento del motore della lancia di salvataggio che sarebbe stata inutilizzabile in caso di abbandono della nave da parte dell'equipaggio, diversi buchi sulla linea antincendio principale, nonché gravi mancanze in materia di protezione antincendio strutturale e sicurezza degli ambienti di lavoro". Non potrà riprendere il largo sino a quando le dieci irregolarità riscontrate non verranno rimosse. Il cargo giunto in porto il sei marzo e bloccato in banchina dalla Guardia costiera era approdato al porto di Ponti per caricare sale destinato a Durazzo, in Albania. A spingere gli ispettori della guardia costiera ad effettuare un dettagliato controllo controllo sono state la tipologia di nave, l'età e altri fattori che ne avrebbero messo a rischio la navigazione. Questo ulteriore episodio mette a nudo la precarierà del porto commerciale di Sant'Antioco che da tempo attende l'avvio dei lavori di dragaggio dei fondali che non può ospitare bastimenti di grande stazza che non potrebbero manovrare all'interno del bacino pena l'insabbiamento.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna