NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
63 Nuovi articoli

Iglesias. Bracconiere identificato e denunciato dai forestali

Cronaca Locale
Aspetto
Condividi

Un servizio antibracconaggio eseguito nella   località  ”Cungiaus”  agro   di   Iglesias  ha   portato   al rinvenimento di un sito predisposto per la caccia notturna, mediante l’impiego di armi da fuoco. Sul posto     sono stati trovati indumenti e munizioni da  caccia, accuratamente occultati  tra  la vegetazione. Da questo ritrovamento sono iniziate una serie di attività per cercare di individuare il responsabile che aveva predisposto sia l’area che le attrezzature rinvenute nella stessa L’attività investigativa, eseguita d’iniziativa dalla Polizia Giudiziaria dell’Ispettorato Ripartimentale di Iglesias, è stata diretta anche alla ricerca di armi e munizioni eventualmente utilizzate per la caccia di frodo. L’attività ha avuto successo   ed   ha   permesso di individuare G.  R. di  61   anni, nato a Iglesias e tuttora residente, il responsabile, e si è quindi proceduto a sottoporre a perquisizione locale fabbricati, pertinenze e automezzi che l'indiziato aveva in uso. Le  operazioni di ricerca hanno consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro penale e amministrativo munizioni   da caccia detenute illegalmente, torce modificate ad arte per la caccia notturna, un sofisticato visore notturno e svariate trappole notoriamente utilizzate per la cattura di selvaggina di piccola e media taglia. Oltre a ciò è stato scoperto che G.R. aveva ripulito dalla guaina in plastica che le avvolgeva alcune matasse di filo di rame (di dubbia provenienza) semplicemente bruciandole. Una pratica illecita e che produce sostanze molto inquinanti   e pericolose per la salute pubblica. Si è quindi proceduto al sequestro penale di tali matasse. I reati contestati sono:  Esercizio di caccia in luogo e tempo di divieto generale – pene previste con l’arresto fino a 6 mesi e ammenda fino a 1500 euro;  Detenzione e porto abusivo di munizioni da caccia – pene previste con l’arresto fino a 12 mesi e ammenda fino a 370 euro; Gestione illecita di  rifiuti  e  loro  combustione – pene previste fino a  cinque anni di reclusione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna