NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
08
Thu, Dec
61 Nuovi articoli

Carbonia. Al teatro centrale “Sogno di una notte di mezza estate” con Lello Arena e Isa Danieli

Spettacolo
Aspetto
Condividi

Il Teatro Centrale di Carbonia, in Piazza Roma, venerdì 4 marzo, alle 20.45, ospita lo spettacolo di prosa “Sogno di una notte di mezza estate”, proposto dal CeDAC/Circuito Multidisciplinare della Sardegna, con il patrocinio del Comune di Carbonia.
“Sogno di una notte di mezza estate”, terzo appuntamento della stagione di prosa 2016, è uno spettacolo di Ruggero Cappuccio, liberamente ispirato all'opera di William Shakespeare, con Isa Danieli e Lello Arena e per la regia di Claudio Di Palma. Nel perimetro simbolico della sala di un antico palazzo napoletano, Titania e Oberon attivano una drammaturgia di capricci e smanie riducendo le sorti degli uomini a fragili trame da vecchi teatri dei burattini. I due, continuamente sospesi fra sonno e veglia, inscenano armonie, assecondano discordie, conducono una regia dei sentimenti umani. Le loro parole/note contrappuntano la polifonia dei surreali ospiti del palazzo (pupazzi, elfi, musicisti, attori), dettano sintonie tra lirismo e antiche tradizioni narrative, reinventano fascinazioni favolistiche. Tra fedeltà e irriverenza, la scrittura di Cappuccio riorchestra il “Sogno” per cercare ulteriori rifrangenze all'incanto musicale della lingua shakespeariana. La regia e la scena ne assecondano la lettura trasformandosi, per amplificarne il suono, in una sorta di grande, onirico e vagamente circense carillon. Vendita e consegna biglietti, presso Teatro Centrale:
Il 2 e il 3 marzo dalle 17 alle 19; il 4 marzo dalle 10.30 alle 12 e dalle 19 sino all’inizio dello spettacolo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità