NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
23
Tue, Apr
28 Nuovi articoli

Bacu Abis. Prosegue domani il ricco programma di teatro allestito dalla compagnia La Cernita

Spettacolo
Aspetto
Condividi


Nuova puntata domani per “Bacu Abis Teatro 2019”, cartellone di teatro e iniziative collaterali realizzato dalla compagnia “La Cernita”, di cui la regista Monica Porcedda è direttore artistico. Domani le attività inizieranno al mattino: dalle ore 10.30 alle ore 17.30 nel foyer del teatro di Bacu Abis sarà allestita “SpaziCreativi - Omaggio a Marco Nateri”, installazione di costumi, disegni, foto, progetti del costumista e scenografo che, partendo dalla Sardegna, ha costruito una carriera trentasettenne fatta di esperienze nei più importanti festival musicali e teatrali e teatri, da Spoleto al Regio di Parma.

Alle ore 15.45 sarà la volta di SpazioLab, con le “Scatole magiche”, laboratorio di costruzione di piccoli teatrini diretto da Nateri. Alle 17.30 si proseguirà con la consueta “BioMerenda”.

Alle ore 18 sarà la volta di “Efisio e la peste”, portato in scena da Anam Teatro e Batisfera Teatro, di e con Daniele Pettinau, ideatore e interprete del lavoro, per la regia di Angelo Trofa. “Efisio e la peste” conduce i piccoli spettatori in un viaggio indietro nel tempo a conoscere Efisio, il santo patrono del capoluogo della Sardegna, Cagliari, dove tutti lo chiamano “Sant’Èfisi”. È a tutti noto che, grazie al suo intervento miracoloso, la città fu salvata dalla peste; meno noto è “come” questo avvenne: in poco meno di un’ora di autentici colpi di scena, la rappresentazione svelerà gli “arcana” della vicenda. Un’occasione per i più giovani e pure per gli accompagnatori più attempati per entrare nel “corpo” di una tradizione secolare attraverso un lavoro giocoso e divertente.

Giovanni Di Pasquale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna