NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
09
Fri, Dec
64 Nuovi articoli

Nova Milanese. "Segni, Disegni e Carte" in mostra. Dalla raccolta Bice Bugatti Club

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

La mostra a cura di Rossella Farinotti, Andrea Lacarpia e Simona Squadrito sarà inaugurata nella SALA GIOIA, piazza Gioia 1 a Nova Milanese il 10 aprile alle 18.00 e sarà visitabile sino al 30 aprile 2016 con i seguenti orari sabato 15.30 - 18.30; domenica 10.00 - 12.00 ; 15.30 - 18.30. La raccolta di disegni e opere su carta del Bice Bugatti Club racconta un camminare senza l’ausilio di una mappa. Luigi Emanuele Rossi, presidente del Bice Bugatti Club, mette in mostra questa raccolta nella sua interezza attraverso una ricca e affascinate selezione di circa cinquanta opere su carta, selezionate negli anni dal Bice Bugatti Club. Un percorso di opere di rilevanza storica, che hanno segnato il Novecento artistico come ad esempio quelle di Georges Rouault, Pippo Oriani, Emilio Tadini, Anselmo Bucci, Giorgio Bellandi. Altri lavori sono strettamente legati alla famiglia Bugatti come i disegni Marcello Dudovich, artista che lavorò come disegnatore e pubblicitario degli indimenticabili manifesti delle automobili Bugatti o l’artista Sonia Terk Delaunay creativa dell’eccentrica Bugatti Type 35. Un altro gruppo di opere sono un omaggio del Bice Bugatti Club e del suo fondatore alla figura femminile. Altri disegni, invece, raccontano vicende più personali, di importanti relazioni e amicizie e del legame che l’associazione Bice Bugatti Club mantiene con il territorio. In questo contesto trovano posto i bellissimi disegni di Vittorio Viviani, i lavori di Pierantonio Verga e Arturo Vermi, le raffinate carte di Franco Marrocco e i grandi paesaggi su carta di Alessandro Savelli fino ad arrivare ad opere di artisti emergenti nel panorama italiano, come gli studi sulle vegetomorfie di Elia Gobbi e un’opera dalla serie Postcard Gilles di Sebastiano Impellizzeri. Questa raccolta rappresenta un racconto di vita personale, contraddistinto della passione per l’arte e per la storia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna