NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
07
Wed, Dec
67 Nuovi articoli

Monumenti aperti. Sabato 30 e domenica 31 maggio ultimo weekend dell’edizione 2015

Eventi Manifestazioni
Aspetto
Condividi

Sabato 30 e domenica 31 maggio sarà l’ultimo weekend dell’edizione 2015 della manifestazione. Saranno 68 i beni storici, culturali e paesaggistici visitabili gratuitamente e presentati dai numerosissimi volontari che faranno eccezionalmente da guide turistiche in occasione di Monumenti Aperti.
Cuglieri è l’unico comune di questo fine settimana che entra per la prima volta nel circuito di Monumenti Aperti. Gli altri sette comuni confermano la loro adesione alla manifestazione.Tra i siti di particolare interesse di questo weekend vi segnaliamo: il Centro direzionale Minerario - palazzina ospiti, a Buggerru; le mura di cinta, la torre e il castello di Carloforte; la Basilica della Madonna della Neve a Cuglieri; il Tempio di Antas a Fluminimaggiore; il complesso nuragico di Seruci a Gonnesa; la chiesa romanica di Sant’Antioco di Bisarcio a Ozieri; casa Ligas a Selargius; la chiesa di Santa Maria di Sibiola a Serdiana.

Fluminimaggiore e Gonnesa aprono i monumenti del loro patrimonio culturale e ambientale nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 maggio partecipando alla rete di Monumenti Aperti

I comuni di Fluminimaggiore e Gonnesa grazie ai volontari di scuole e di varie associazioni accolgono i visitatori alla scoperta di 12 beni culturali e ambientali situati nel loro territorio. Nelle stesse giornate, di questo ultimo fine settimana di Monumenti Aperti, la manifestazione si svolge in altri 6 comuni: Buggerru, Carloforte, Cuglieri, Ozieri, Selargius e Serdiana.

Programma di Fluminimaggiore

Sono 2 i monumenti saranno aperti gratuitamente sabato 30 e domenica 31 maggio.
Il Tempio di Antas risalente al periodo punico-romano, scoperto nel 1836 dal generale La Marmora e ricostruito a partire dal 1967 ad opera dell’archeologo Ferruccio Barreca. Tutta l’area sarà visitabile nel pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00 e la domenica dalle 9.30 alle 17.30. Per Info Coop. StartUno, tel. 0781580990; cell. 3478174989.

Il museo Etnografico Antico mulino ad acqua Licheri che sorge sulla riva sinistra del Rio Mannu ed è costituito da 11 ambienti. Visitandolo sembrerà di fare un viaggio a ritroso nel tempo con curiosità e storie che renderanno più reali gli antichi mestieri, ancora vivi nei ricordi dei nostri nonni. Il museo osserverà i seguenti orari sabato dalle 16.00 alle 19.00 e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Lo spirito di Monumenti Aperti viene pienamente espresso nelle parole del Sindaco Ferdinando Pellegrini e del Vicesindaco Paolo Sanna quando sottolineano che nella manifestazione verranno coinvolti i ragazzi ella scuola secondaria che diventeranno i protagonisti principali, trasformandosi per l’occasione in vere e proprie guide turistiche, condividendo con i visitatori la passione e il rispetto delle risorse ambientali e culturali del proprio paese.

Programma di Gonnesa

L’Amministrazione Comunale di Gonnesa, come sottolinea il Sindaco Pietro Cocco, aderisce anche a questa edizione e, come si sa, lo fa condividendo il lavoro con i bambini e gli insegnanti della scuola elementare, le associazioni e i tanti volontari ai quali rivolgo un sentito ringraziamento perché ogni anno forniscono un grande e appassionato sostegno.
Con la sesta edizione di “Monumenti aperti” la nostra storia, precisa l’Assessore alla Cultura Hansel Cabiddu i nostri beni culturali e architettonici, l’inestimabile patrimonio ambientale saranno promossi e valorizzati da un insostituibile rete di studenti e di volontari delle associazioni che da anni ormai rendono vivi e fruibili i siti adottati.
Conclude poi l’Assessore Delegato di Nuraxi Figus – Gonnesa Cristiano Gabriele Meloni con l’auspicio che la 6° edizione di Monumenti Aperti, riscuota il notevole successo degli anni scorsi.

Vengono proposti da visitare 10 siti di grande interesse con la novità del Pozzo Baccarini un esempio di archeologia industriale del territorio, segno di un passato glorioso dell’attività mineraria.
Saranno poi aperti come nelle passate edizioni il Complesso nuragico di Seruci, nel quale i lavori di scavo hanno consentito di portare alla luce un nuraghe complesso, un antemurale, numerose capanne e almeno una tomba di giganti; il Nuraghe a corridoio Is Bangius; la Tonnara di Porto Paglia; la Palude di Sa Masa le cui valenze ambientali sono legate alla presenza di una peculiare componente faunistica e floristica; la Scuola Elementare “Giorgio Asproni” la cui edificazione risale ai primi anni del 1900, il Museo Etnografico di Nuraxi Figus un’abitazione risalente al 1800 restaurata dal Comune conservando l’aspetto e gli ambienti tipici della casa campidanese; e infine la Chiesa romanica di Sant’Andrea, il Pozzo sacro un’importante testimonianza dell’età nuragica del territorio e S'Olivariu.

INFORMAZIONI UTILI
I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e la domenica dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00.
Nel complesso nuragico di Seruci l’orario della domenica sarà continuato.
Nelle chiese le visite verranno sospese durante le funzioni religiose. In alcuni siti l’acceso potrà avvenire soltanto mediante visita guidata.
Presso la Piazza Municipio di Gonnesa e la Piazza Rinascita di Nuraxi Figus saranno disponibili due Info Point per fornire informazioni sui siti e l’organizzazione.

GUSTA LA CITTÀ
I Comuni di Fluminimaggiore e Gonnesa aderiscono a Gusta la città un progetto grazie al quale molte attività ricettive e di ristorazione aprono nelle giornate di Monumenti Aperti per rendere più piacevole e apprezzabile la manifestazione.
MONUMENTI APERTI
La manifestazione coordinata dall’associazione Imago Mundi Onlus e soprintesa da un qualificato Comitato Scientifico è nata nel lontano 1997 dalla felice intuizione di un gruppo di studenti universitari cagliaritani che trasformarono in evento pubblico una loro passione. Monumenti Aperti è diventato negli anni uno dei principali appuntamenti culturali in Sardegna, sottolineato anche quest’anno dalla consegna, per il nono anno, della medaglia del Presidente della Repubblica, dal Patrocinio della Presidenza del Senato della Repubblica concesso per il terzo anno consecutivo, da quello della Presidenza della Camera dei Deputati, giunto per il secondo anno e da quello del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo concesso per il terzo anno consecutivo.

Monumenti Aperti affiancata e sostenuta dalle singole amministrazioni comunali, dalla Regione Autonoma della Sardegna e da diversi partner privati, si propone ormai da diciannove anni di aprire luoghi solitamente inaccessibili o difficilmente visitabili, appartenenti al patrimonio storico-artistico delle varie città e di “restituirli” al vasto pubblico ogni volta con racconti diversi.
L’obiettivo perseguito e raggiunto è valorizzare siti spesso sconosciuti o inaccessibili in altre occasioni, affidando la narrazione del patrimonio storico artistico e naturalistico principalmente agli studenti, dalle scuole elementari all’università, che rappresentano l’80% circa dei volontari coinvolti.

Monumenti Aperti è ormai considerato un appuntamento fisso non solo perché è una straordinaria occasione di riscoperta del territorio e delle proprie radici, ma anche perché è un’importante opportunità di crescita e sviluppo turistico. La manifestazione ha infatti dato il suo contribuito ad accrescere la consapevolezza delle ricchezze archeologiche, storiche ed ambientali del nostro territorio. Infatti non solo visite ai monumenti ma anche un ricco programma di incontri letterari, iniziative dedicate all’infanzia, animazioni musicali, proposte enogastronomiche legate al territorio, di installazioni sonore ed esibizioni teatrali nei monumenti e nelle piazze che contribuisce a rendere la manifestazione ancora più coinvolgente e partecipata.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità