NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
04
Sun, Dec
55 Nuovi articoli

Carbonia. scongiurata la chiusura della Casa dell’Anziano. Il prefetto di Cagliari: «Tre mesi di proroga per i lavori».

Politica Locale
Aspetto
Condividi

La Casa dell’Anziano (foto di Giovanni di Pasquale) non chiude i battenti, almeno per ora. I gestori della struttura di via Mazzini e AREA, che ne è la proprietaria, hanno da oggi tre mesi di tempo per ottemperare agli obblighi fissati da cronoprogramma di lavori messo nero su bianco dopo un sopralluogo dei NAS avvenuto tre anni fa. Il sindaco Paola Massidda, al termine di un incontro da lei sollecitato con il prefetto di Cagliari Giuliana Perrotta, presenti anche CAM e AREA e un dirigente dell’amministrazione comunale, ha strappato all’interlocutore 90 giorni affinché le criticità siano eliminate e la struttura possa ottenere l’idoneità indispensabile al rilascio dell’autorizzazione, di competenza del comune.
Massidda, in una conferenza stampa svoltasi il 15 luglio, aveva annunciato che, viste le inadempienze e nonostante le ripetute proproghe, il comune non avrebbe rilasciato alla scadenza della stessa, fissata per il 2 agosto, un’ulteriore autorizzazione provvisoria. Forti le proteste da parte dei parenti degli anziani ospitati nella Casa i quali, in un acceso confronto svoltosi alla fine di una seduta del consiglio comunale, hanno chiesto al primo cittadino di tornare sui suoi passi. Il sindaco, tuttavia, è rimasto fermo sui suoi passi, invocando gli obblighi imposti dalla legge in materia ma promettendo una pressione sulla prefettura affinché si verificasse la fattibilità di un’ulteriore proroga. Un’azione che ha avuto successo: a patto che ora tutti facciano la propria parte. Al comune, che non può intimare la realizzazione dei lavori, il compito di un’azione di vigilanza “politica”, altrimenti fra tre mesi si sarà punto e daccapo, con grave danno per i soggetti più deboli e incolpevoli: gli ospiti della Casa dell’Anziano.
«Accogliamo positivamente questa notizia. Il grande lavoro svolto dal sindaco Paola Massidda – si legge in un comunicato diramato dal Movimento 5 Stelle di Carbonia – e dai tecnici dell’amministrazione comunale, sempre improntato a trovare una soluzione positiva, ha dato i suoi frutti. È evidente che sarà necessario un forte presidio da parte degli organi competenti perché, questa volta, gli impegni presi vengano onorati, ma la ricerca di una soluzione al problema, ereditato dalla precedente amministrazione, è stato il faro che ha guidato il lavoro di Paola Massidda e della sua giunta fin dai primi giorni dell’insediamento in comune. Il lavoro paga sempre. E con questo spirito il Movimento 5 Stelle sosterrà i suoi amministratori per ricercare soluzioni agli annosi problemi – chiude la nota del partito di maggioranza – ereditati da anni di amministrazione pressappochista e dalla totale assenza di una autorevole guida politica per l’amministrazione della città».

Giovanni Di Pasquale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità